Mps: Viola, analisi su impatto da derivati in Cda a inizio febbraio

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BELI.PA28,96-1,13

(ASCA) - Firenze, 23 gen - La ricognizione sui 'derivati' in pancia a Mps arrivera' in Consiglio di amministrazione all'inizio di febbraio. Lo ha detto l'Ad di Rocca Salimbeni Fabrizio Viola, intervistato da SkyTg24. ''L'analisi di queste operazioni - ha detto Viola - e' partita nell'ottobre dell'anno scorso ed e' in fase di completamento. Prevediamo di mettere in condizione il Cda nei primi giorni febbraio, di fare una valutazione puntuale degli impatti patrimoniali''. Comunque, ha ricordato, ''gia' in novembre la banca ha deciso di richiedere 500 mln in piu' di Monti bond per avere un adeguato presidio patrimoniale agli impatti che queste operazioni possono avere sul bilancio''. Viola, rispondendo a una domanda, ha sottolineato che ''le strutture operative della banca che hanno gestito queste operazioni erano a conoscenza delle medesime''. Certo e' che ''l'impatto patrimoniale di queste operazioni e' variato nel tempo in relazione a una certa dinamica di mercato. Le (Parigi: FR0000072399 - notizie) operazioni sono state effettuate indicativamente nel 2008-2009 e da allora l'andamento dei mercati ha determinato una performance negativa che si aggiunge al punto di partenza gia' deficitario di queste operazioni''.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito