Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.930,52
    +116,26 (+0,38%)
     
  • Nasdaq

    13.197,18
    +198,68 (+1,53%)
     
  • Nikkei 225

    28.633,46
    +391,25 (+1,39%)
     
  • EUR/USD

    1,2134
    +0,0051 (+0,42%)
     
  • BTC-EUR

    30.149,30
    -23,69 (-0,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    726,23
    +11,03 (+1,54%)
     
  • HANG SENG

    29.642,28
    +779,51 (+2,70%)
     
  • S&P 500

    3.798,91
    +30,66 (+0,81%)
     

Msd Italia su podio classifica best workplaces 2020 -2-

Cro-Mpd
·2 minuto per la lettura

Roma, 27 apr. (askanews) - In queste ultime settimane, MSD Italia si è schierata al fianco delle Istituzioni italiane con la donazione di tecnologie e strumenti che consentono il monitoraggio, il trattamento e il controllo dei pazienti cronici da remoto (per aiutare a decongestionare le strutture sanitarie impegnate ad affrontare l'emergenza coronavirus), per un valore di mercato fino a 1,5 milioni di euro, e un contributo di 650 mila euro a favore della Croce Rossa Italiana per l'allestimento di ospedali da campo. "In MSD - afferma Michelangelo Ceresani, Direttore Risorse Umane MSD Italia - garantire un ambiente di lavoro eccellente nel quale le Persone possano sentirsi non solo nella migliore condizione possibile per lavorare ma anche per potersi esprimere, come professionisti e come individui, è da sempre una nostra priorità. Crediamo fortemente nel valore delle differenze e lavoriamo per promuovere e favorire un ambiente di lavoro inclusivo che abbracci prospettive diverse, valorizzi le competenze individuali e il contributo che ciascuno può fornire ai propri team e all'organizzazione, sentendosi accolto. Se la nostra Missione è fare la differenza nella Vita delle Persone - prosegue Ceresani - la sua realizzazione inizia proprio dall'interno dell'organizzazione e la cura e il benessere delle nostre Persone e dei loro familiari è l'imperativo che da sempre guida le nostre scelte. Non a caso in queste settimane così difficili, adottare nuove modalità di lavoro a distanza e fortemente basate su interazioni virtuali e piattaforme di lavoro digitali non ci ha trovato impreparati perché già da tempo - molto prima dell'emergenza coronavirus- avevamo attivato e consolidato un insieme di nuovi strumenti e modalità di lavoro - tra cui lo SmartWorking - mirate tanto a favorire un maggior equilibrio tra vita personale e attività lavorativa, quanto a rafforzare il cambiamento culturale, a tutti i livelli, all'insegna della fiducia, della responsabilità individuale, del coinvolgimento, della flessibilità e di un nuovo stile di gestione dei nostri team". (Segue)