Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,53 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.924,47
    +163,42 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    13.100,12
    +52,93 (+0,41%)
     
  • Nikkei 225

    28.871,78
    +324,80 (+1,14%)
     
  • Petrolio

    88,38
    -3,71 (-4,03%)
     
  • BTC-EUR

    23.789,24
    -422,96 (-1,75%)
     
  • CMC Crypto 200

    575,68
    -15,08 (-2,55%)
     
  • Oro

    1.795,40
    -20,10 (-1,11%)
     
  • EUR/USD

    1,0177
    -0,0080 (-0,78%)
     
  • S&P 500

    4.293,67
    +13,52 (+0,32%)
     
  • HANG SENG

    20.040,86
    -134,76 (-0,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.789,62
    +12,81 (+0,34%)
     
  • EUR/GBP

    0,8421
    -0,0035 (-0,42%)
     
  • EUR/CHF

    0,9617
    -0,0038 (-0,39%)
     
  • EUR/CAD

    1,3118
    +0,0017 (+0,13%)
     

Muro anti migranti completato: ecco dove

migranti
migranti

La Polonia ha completato il muro anti migranti sul confine con la Bielorussia. Al momento Varsavia sembra intenzionata ad accogliere esclusivamente i rifugiati ucraini, fermando invece coloro che provano ad arrivare dall’altro stato vicino governato da Alexander Lukashenko. Il muro in questione è lungo 186 chilometri. Presenti sul posto il primo ministro Mateusz Morawiecki e gli alti funzionari della sicurezza che hanno celebrato il completamento dell’opera costata 353 milioni di euro. La struttura, composta di acciaio, ha un’altezza di 5,5 metri.

Muro anti migranti: Lukashenko colpevole per la guerra in Ucraina?

Nel corso di una conferenza stampa, Mateusz Morawiecki ha dichiarato: “Il primo segnale della guerra in Ucraina è stato l’attacco del presidente bielorusso Lukashenko al confine polacco”. Secondo i vertici polacchi la Bielorussia avrebbe utilizzato i migranti come mezzo per creare tensioni a partire dal 2021. All’epoca, infatti, numerose persone provenienti per la maggior parte dal Kurdistan iracheno avevano cercato di trovare rifugio in paesi come Lettonia, Lituania e la stessa Polonia tramite la Bielorussia, da sempre alleata di Vladimir Putin e di Mosca.

Polonia: due pesi e due misure?

Nell’ultimo anno sarebbero venti le persone decedute tra Polonia e Bielorussia a causa del freddo e del gelo. La scelta di Varsavia di accogliere esclusivamente i rifugiati ucraini e bloccando l’accesso a molti rifugiati asiatici attraverso la Bielorussia ha generato le polemiche di diversi gruppi per i diritti umani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli