Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.968,84
    -112,29 (-0,43%)
     
  • Dow Jones

    34.798,00
    +33,18 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.047,70
    -4,54 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    30.248,81
    +609,41 (+2,06%)
     
  • Petrolio

    73,95
    +0,65 (+0,89%)
     
  • BTC-EUR

    36.497,35
    -1.448,90 (-3,82%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.067,20
    -35,86 (-3,25%)
     
  • Oro

    1.750,60
    +0,80 (+0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,1718
    -0,0029 (-0,25%)
     
  • S&P 500

    4.455,48
    +6,50 (+0,15%)
     
  • HANG SENG

    24.192,16
    -318,82 (-1,30%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.158,51
    -36,41 (-0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8572
    +0,0018 (+0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0833
    -0,0017 (-0,16%)
     
  • EUR/CAD

    1,4827
    -0,0028 (-0,19%)
     

Mutti pressenta il primo bilancio di sostenibilità ambientale

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 set. (askanews) - Mutti presenta il primo bilancio ambientale e accelera il suo impegno green: la crescita dell'azienda, che vede raddoppiati i volumi di pomodoro trasformati negli ultimi cinque anni, e la spinta a rafforzare la presenza a livello internazionale hanno portato Mutti a proseguire il percorso di sostenibilità ambientale con la presentazione del primo Bilancio Ambientale, presentato durante la 20esima edizione di Cibus - Salone Internazionale dell'Alimentazione.

"In un momento in cui il mondo è a un punto di svolta ambientale è importante che le imprese accelerino il proprio impegno nell'ambito della sostenibilità - ha spiegato Francesco Mutti, amministratore delegato di Mutti SpA - È da queste premesse che nasce il nostro primo Bilancio Ambientale, il frutto di un lavoro di monitoraggio che, congiuntamente a un investimento iniziale di 1,5 milioni di euro nel periodo 2022-24 dedicato esclusivamente a progetti di sostenibilità ambientale, ci permetterà ora di accelerare il passo e di proiettarci in avanti".

Secondo quanto riportato nel bilancio, i consumi energetici, considerando l'incremento della produzione, hanno avuto una crescita che però si rivela men che proporzionale rispetto all'aumento del numero delle tonnellate di prodotto finDue gli impianti fotovoltaicinegli stabilimenti del Gruppo, che nel periodo dal 2018 al 2020 hanno garantito un risparmio di 1.500 tonnellate di CO2.

Venendo all'impronta idrica, a seguito della riduzione del 4,6% tra il 2010 e il 2015 lungo una vasta porzione della catena del valore, resa possibile anche dalla fattiva collaborazione di oltre 60 aziende conferenti, non sono mancati interventi di efficientamento negli stabilimenti, volti in gran parte all'aumento dei quantitativi di acqua riutilizzata e depurata, in modo da ricorrere sempre meno al prelievo di acqua di superficie e da falda.

Il tema della produzione dei rifiuti e del loro riciclo e riutilizzo è particolarmente significativo nel settore dell'agri-food. Oggi, in Mutti, l'81% viene recuperato o riciclato. Nel 2020, il rapporto tra rifiuti e prodotto finito è stato del 4,1%, migliore quindi rispetto al 4,7% del 2019. Il pomodoro fresco non idoneo alla trasformazione viene impiegato in zootecnia o per la produzione di biogas, in un'ottica di economia circolare.

In riferimento alla biodiversità, Mutti nel 2019 ha sostenuto il progetto di riforestazione denominato 'KilometroVerdeParma' e, in questo contesto, nel 2020 ha lanciato un'iniziativa di piantumazione denominata "Mille Querce".

Nei prossimi mesi l'azienda lavorerà a diversi progetti, come quello di rinaturalizzazione del fiume Po attraverso la creazione di boschi, siepi e filari e ambienti macchia-radura, e si impegnerà con i propri partner a definire nuove iniziative volte a migliorare ulteriormente quanto già di positivo è stato fatto in passato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli