Italia markets closed
  • FTSE MIB

    27.061,40
    -508,60 (-1,84%)
     
  • Dow Jones

    34.265,37
    -450,02 (-1,30%)
     
  • Nasdaq

    13.768,92
    -385,10 (-2,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.522,26
    -250,67 (-0,90%)
     
  • Petrolio

    84,87
    -0,68 (-0,79%)
     
  • BTC-EUR

    33.772,30
    -4.065,23 (-10,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    897,93
    +655,25 (+270,01%)
     
  • Oro

    1.831,10
    -11,50 (-0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1348
    +0,0031 (+0,27%)
     
  • S&P 500

    4.397,94
    -84,79 (-1,89%)
     
  • HANG SENG

    24.965,55
    +13,20 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.229,56
    -70,05 (-1,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,8369
    +0,0052 (+0,63%)
     
  • EUR/CHF

    1,0345
    -0,0029 (-0,28%)
     
  • EUR/CAD

    1,4269
    +0,0129 (+0,92%)
     

Napoli-Atalanta 2-3, azzurri k.o. e il Milan è primo

·2 minuto per la lettura

Il Napoli viene sconfitto in casa dall'Atalanta, che passa per 3-2 sul campo dello stadio Maradona. Gli azzurri perdono il primato in classifica, rimangono a 36 punti e scivolano al terzo posto alle spalle del Milan - capolista a quota 38 - e dell'Inter, ora seconda con 37 punti. In un campionato apertissimo, l'Atalanta sale a 34 punti e si iscrive alla corsa scudetto. I bergamaschi conquistano una vittoria preziosissima al termine di un match spettacolare.

La squadra di Gasperini sblocca il risultato al 7'. Zapata sfonda sulla fascia sinistra e offre il pallone a Malinovskyi, che dal limite dell'area spedisce il pallone all'incrocio: 0-1. Il Napoli, con una formazione ampiamente rimaneggiata per infortuni e squalifiche, incassa il colpo e si rialza. La manovra degli azzurri, osservati in tribuna dal tecnico Spalletti squalificato, diventa progressivamente più fluida. L'Atalanta si chiude e cerca di pungere con ripartenze pericolosissime. La gara è vibrante e torna in equilibrio al 40'. Malcuit accelera a destra e crossa, Mertens inventa una sponda splendida per Zielinski. La prima conclusione viene respinta da un difensore, la seconda buca il muro orobico: 1-1.

In avvio di ripresa, il Napoli colpisce punendo un'ingenuità di Demiral. Il difensore dell'Atalanta sbaglia completamente l'applicazione del fuorigioco, Mertens è libero di galoppare verso la porta di Musso: 2-1 al 47'. I nerazzurri non sbandano, ripartono e ribaltano totalmente la situazione in 5 minuti. Al 66' Demiral si fa perdonare indossando i panni del bomber. Il centrale, in proiezione offensiva, scatta col tempo giusto sul suggerimento di Toloi. Destro potentissimo in diagonale, 2-2 al 66'. La Dea fiuta la chance e affonda il colpo al 71'. Ilicic inventa, Freuler conclude: sinistro chirurgico, 2-3 e l'Atalanta si accomoda al tavolo scudetto. Il Napoli cade in casa e in 90 minuti scivola dalla vetta al terzo posto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli