Italia markets close in 13 minutes
  • FTSE MIB

    20.853,06
    -108,32 (-0,52%)
     
  • Dow Jones

    29.420,29
    +285,30 (+0,98%)
     
  • Nasdaq

    10.910,22
    +80,72 (+0,75%)
     
  • Nikkei 225

    26.173,98
    -397,89 (-1,50%)
     
  • Petrolio

    80,91
    +2,41 (+3,07%)
     
  • BTC-EUR

    20.152,07
    -985,42 (-4,66%)
     
  • CMC Crypto 200

    443,25
    +14,47 (+3,37%)
     
  • Oro

    1.661,20
    +25,00 (+1,53%)
     
  • EUR/USD

    0,9635
    +0,0037 (+0,39%)
     
  • S&P 500

    3.683,44
    +36,15 (+0,99%)
     
  • HANG SENG

    17.250,88
    -609,43 (-3,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.331,76
    +3,11 (+0,09%)
     
  • EUR/GBP

    0,8960
    +0,0021 (+0,24%)
     
  • EUR/CHF

    0,9445
    -0,0069 (-0,73%)
     
  • EUR/CAD

    1,3191
    +0,0021 (+0,16%)
     

Napoli, Confesercenti dopo colpi pistola in centro: Siamo sfiniti

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 set. (askanews) - Il Presidente di Confesercenti Napoli e Campania, Vincenzo Schiavo, è intervenuto su quanto accaduto a Napoli sabato notte in pieno centro: "Gli esercenti di piazza Trieste e Trento non ne possono più. La misura è colma. La pazienza è finita. Abbiamo associati in zona, imprenditori volenterosi e capaci, che stanno pensando di trasferire le loro attività. 'Basta, non ce la facciamo più' è la frase che ci sentiamo dire più spesso in questo periodo. E' questo ciò che vogliono le istituzioni cittadine? Far chiudere i negozi, i bar, i ristoranti degli imprenditori perbene? Com'è possibile che non si riesce a garantire la sicurezza nemmeno in un'area centralissima, a due passi dall'ufficio del massimo rappresentante dello Stato sul territorio? E i turisti? Chi ritornerebbe in una città dopo aver vissuto scene da film western come quelle di ieri notte?".

Secondo il vicepresidente nazionale di Confesercenti, con delega al Mezzogiorno, è necessario agire in fretta per evitare che molti imprenditori decidano di gettare la spugna.

"L'allarme sicurezza - avverte Vincenzo Schiavo - deve diventare la prima voce dell'agenda di chi si occupa delle istituzioni cittadine. Bisogna studiare un modo per dare sostegno immediato agli imprenditori che subiscono le conseguenze dirette e indirette delle stese. Innanzitutto, la presenza dei militari in piazza Trieste e Trento andrebbe prolungata per tutta la notte, specialmente nei weekend. Prefetto, questore e sindaco trovino una strategia comune. Questo clima da guerriglia urbana non può più essere la normalità in una città come Napoli. La situazione è insostenibile per tutti i napoletani perbene, per i turisti e per i tantissimi esercenti che vivono con coraggio il territorio ogni giorno, impegnandosi a sviluppare economia".