Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.124,91
    +319,70 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,20 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.548,00
    +159,80 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    72,17
    +0,26 (+0,36%)
     
  • BTC-EUR

    28.795,88
    +1.033,29 (+3,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    786,33
    -7,40 (-0,93%)
     
  • Oro

    1.802,10
    -3,30 (-0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     
  • HANG SENG

    27.321,98
    -401,86 (-1,45%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    +50,05 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8560
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0819
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4784
    +0,0003 (+0,02%)
     

Nasce la Special Roma di Mourinho. Formazione camaleontica: potrà giocare con 3 moduli diversi

·1 minuto per la lettura

Si avvicina lo sbarco a Roma di Jose Mourinho ma nel frattempo il tecnico portoghese sta lavorando per costruire la sua nuova squadra, tra mercato, intrighi internazionali, telefonate a suoi ex giocatori come ad esempio Sergio Ramos, e non solo.

Il tecnico sta anche provando a immaginare il disegno tattico della sua nuova creatura. Secondo il Corriere dello Sport oggi in edicola, la Roma dovrebbe partire da un modulo di base, ovvero il 4-2-3-1 di stampo Mourinhano, ma non sono da escludere altre soluzioni tattiche.

Jose Mourinho | Clive Brunskill/Getty Images
Jose Mourinho | Clive Brunskill/Getty Images

Di sicuro non sarà una squadra rigida ma fluida. Mourinho vuole un gruppo capace di cambiare anima e corpo a seconda delle situazioni e della convenienza. La base di partenza dovrebbe essere il 4-2-3-1: sarebbe questo il modulo scelto e su cui sta lavorando Tiago Pinto anche in sede di mercato. Non mancheranno però le alternative. Nel calcio moderno infatti non basta conoscere un solo modulo. Il tecnico portoghese può proporre anche un 4-4-2 molto offensivo, con Pellegrini e Zaniolo larghi a centrocampo, con Mkhitaryan e Dzeko in attacco. Non è da escludere poi il ritorno alla difesa a 3, modulo già utilizzato da Paulo Fonseca per buona parte della stagione, con Zaniolo o Pellegrini dietro due punte in una sorta di 3-4-1-2.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato sulla Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli