Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.167,10
    -130,63 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    13.542,12
    +2,82 (+0,02%)
     
  • Nikkei 225

    27.011,33
    -120,01 (-0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1246
    -0,0060 (-0,53%)
     
  • BTC-EUR

    32.982,26
    -94,76 (-0,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    849,87
    -5,94 (-0,69%)
     
  • HANG SENG

    24.289,90
    +46,29 (+0,19%)
     
  • S&P 500

    4.349,80
    -6,65 (-0,15%)
     

Natale, per regali community Qvc Italia sempre più digitale

·4 minuto per la lettura

Sempre più multimediali, sia nelle modalità di acquisto che nella scelta dei prodotti, con un'ottima tenuta dei settori come quello della moda e degli accessori e della bellezza e una costante crescita dell'elettronica. Sono queste le principali tendenze riguardanti i regali di Natale degli italiani emerse da un'analisi condotta da Qvc Italia, player di riferimento grazie alla sua piattaforma multicanale che unisce tv, web e social media con un'offerta unica di intrattenimento e shopping, sui comportamenti della sua community in vista delle feste. In particolare, è stato considerato il periodo che va dal 24 ottobre al 9 dicembre 2021, che è doppiamente significativo.

In primo luogo perché si tratta del momento in cui una parte rilevante degli italiani si dedica agli acquisti in vista delle festività, come ha confermato anche il Codacons secondo cui il 39% dei doni verrebbe comprato in particolare attorno a fine novembre. Ed inoltre perché il raffronto col medesimo periodo del 2020, reso unico dalle restrizioni della pandemia, permette di comprendere quali abitudini indotte dall'emergenza sanitaria si siano radicate fino a giungere al Natale 2021. Da questo punto di vista l'osservatorio di Qvc Italia offre un punto di vista privilegiato e rilevante, grazie alla ricchezza dell'assortimento di prodotti di numerose categorie e dei brand più prestigiosi e alla multicanalità dell'esperienza di acquisto che lo rendono uno spaccato ben rappresentativo delle tendenze generali del comparto.

Le scelte della community Qvc nel periodo considerato hanno confermato la prevalenza di categorie merceologiche consolidate nell'offerta della piattaforma. Davanti a tutti quella di moda e accessori, con una crescita di 4% rispetto al 2020, seguita dai settori home e beauty, dai gioielli e dall'elettronica. E proprio quest'ultima fa segnare il trend positivo più evidente rispetto all'anno precedente, con un aumento in termini di numeri assoluti di quasi il 14%. Mentre in calo appaiono in particolare gli articoli per la casa, che d'altronde hanno avuto una grande rilevanza nel 2020 quando, a causa della pandemia, le abitazioni sono diventate un luogo molto più vissuto, dal lavoro alla vita privata, ed è stato quindi necessario renderle più funzionali ed accoglienti.

L'elettronica è anche il principale indicatore di un'ulteriore dinamica che, iniziata nel 2020, sembra essere diventata strutturale nel 2021 nelle preferenze dei consumatori e nei servizi garantiti dalle aziende: quella dell'acquisto online e della diffusione sempre più capillare dell'e-commerce. Come attesta anche una ricerca Confesercenti-Swg secondo la quale quest'anno, nonostante una maggiore possibilità di accedere ai negozi fisici rispetto a dodici mesi fa grazie all'allentamento delle restrizioni, l'online resta il più gettonato mezzo per i regali con il 55% delle preferenze.

Anche la community Qvc sta conoscendo questa transizione digitale. Se infatti il canale d'acquisto principale resta quello attraverso le gli show in diretta del canale televisivo con l'ordine tramite call center, nelle 5 principali categorie di prodotti, in ognuno degli stessi settori l'incidenza dello shopping sul sito è in aumento con un trend in crescita rispetto al 2020 per tutti i comparti tranne quello di moda e accessori che è rimasto sostanzialmente stabile. E spicca la peculiare predisposizione di chi compra articoli di elettronica, verosimilmente forte di un'abitudine maggiore al digitale che accompagna l'interesse per i device hi-tech. Nel 2020 Qvc International (che comprende Qvc Italia, Qvc Germania, Qvc Uk e Qvc Japan) ha avuto un fatturato e-commerce pari $1,4 miliardi (46% delle vendite totali).

Scendendo nel dettaglio dei singoli prodotti acquistati la tendenza generale muta leggermente, con l'home e il beauty che superano moda e accessori in una logica in cui ovviamente anche il prezzo dei diversi articoli ha una significativa rilevanza. Così dal punto di vista quantitativo il beauty monopolizza i primi 3 posti, con una particolare attenzione alla salute. In prima e terza posizione si collocano infatti due integratori alimentari e tra loro trova spazio un set composto da un prodotto per il contorno occhi e un detergente viso. A completare la top 5 due articoli per la casa che possono diventare perfette decorazioni natalizie: un set di candele profumate e delle luci al led.

Se invece consideriamo il valore economico la cura della casa e della persona la fanno da padroni. Davanti a tutti una spazzola laser ad alta tecnologia seguita da un robot da cucina multifunzione, mentre in quarta e quinta posizione si trovano due articoli per l'haircare: un asciugacapelli e un set composto da piastra, pettine e spazzola. Tra loro si colloca l'elettronica per l'intrattenimento, con un televisore ultra HD 48 pollici in terza posizione.

Per quanto riguarda la provenienza geografica degli acquirenti la Lombardia conferma il deciso primato del 2020. Alle sue spalle si collocano nell'ordine Lazio, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte – le stesse 5 regioni che si trovavano in vetta anche nel 2020. È inoltre interessante notare come in tutte queste aree i settori principali di acquisto, dopo quello moda e accessori, siano nell'ordine beauty e home. Secondo e terzo posto che invece si invertono soprattutto nel sud e nelle isole, come accade ad esempio in Campania, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli