Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,37 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -130,97 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,25 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    30.442,62
    -503,41 (-1,63%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,68 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Intervista a Natalia Aspesi, una che dice “sta zitto” agli uomini

·Giornalista e blogger
·2 minuto per la lettura
Natalia Aspesi (Photo: Ansa)
Natalia Aspesi (Photo: Ansa)

Il primo giorno che la chiamo, Natalia Aspesi mi dice: “Ma io sono una matta, perché vuol parlare con me?”. Il secondo giorno: “Ho in tutto – mi faccia controllare l’orologio – due minuti: le bastano?”. Il terzo: “Ha ragione, ieri le avevo detto di chiamare alle diciotto, ma me ne sono dimenticata. Ora mi sto mettendo in ghingheri per uscire. Non se la prenda”. Il quarto, finalmente, è quello buono: “Se mi annoia, però, chiudo: la avverto”.

A novantadue anni, Natalia Aspesi è ancora irresistibile. Da un po’ di tempo, si è messa in polemica con il nuovo femminismo e le battaglie che porta avanti, il più delle volte riuscendo – ecco la ragione della sua irresistibilità – a conquistare due cose molto difficili da ottenere scrivendo: far ridere, e far discutere.

Alla fine della settimana scorsa, ha scritto su Repubblica della morte sul lavoro di Luana D’Orazio, pensando che quella storia avesse qualcosa da dire alle donne che non sono sue coetanee (stavolta, attingendo ai registri amari dell’umorismo).

“Vi chiedo scusa ragazze – ha scritto –, se tento di distrarvi dai vostri problemi, che vi disperate se vi dicono culona e ne lacrimate sui social gridando al cosiddetto body shaming, abbiate per favore la forza di immaginare il bel corpo giovane di Luana, un corpo come il vostro, straziato da una cieca macchina”.

Ancora adesso, da qualche parte, ci sarà qualcuno che commenta quel che ha scritto: se ne continua a parlare da giorni. Le reazioni sui social sono state come al solito feroci ed estreme: si è andati dall’insulto sino all’estremo opposto dell’elogio. Lei, però, parte dagli insulti.

“Mi hanno ghigliottinata. Mi hanno detto che mi devo vergognare. Che sono una vecchia avvoltoia rancorosa. Che il mio articolo era indegno, anzi uno schifo. Ma io non mi off...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli