Italia markets open in 5 hours 32 minutes
  • Dow Jones

    31.188,38
    +257,86 (+0,83%)
     
  • Nasdaq

    13.457,25
    +260,07 (+1,97%)
     
  • Nikkei 225

    28.738,07
    +214,81 (+0,75%)
     
  • EUR/USD

    1,2129
    +0,0013 (+0,11%)
     
  • BTC-EUR

    28.605,19
    -6,85 (-0,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    688,50
    -12,11 (-1,73%)
     
  • HANG SENG

    29.989,63
    +27,16 (+0,09%)
     
  • S&P 500

    3.851,85
    +52,94 (+1,39%)
     

Negli eurobond la chiave per la ripresa

Leo Campagna
·3 minuto per la lettura
Negli eurobond la chiave per la ripresa
Negli eurobond la chiave per la ripresa

Le caratteristiche degli eurobond, vagliate dalla Commissione Europea affinché siano utilizzati per le finalità previste e rispondano a precisi criteri sociali, li rendono ammissibili all’interno dei portafogli dei fondi di Etica Sgr

Dal 2016 la Commissione europea ha individuato nella finanza sostenibile lo strumento cardine per la crescita. Coerentemente con questa scelta ha sviluppato nuove norme per questo mercato, attraverso l’elaborazione della tassonomia delle attività sostenibili e dei green bond standard. Di recente la Commissione europea ha esordito nel mercato finanziario che risponde a criteri ambientali, sociali e di governance (ESG) con l’emissione degli Eurobond per il Sure.

GRANDE SUCCESSO PER LE PRIME TRANCHE DI EUROBOND

Quest’ultimo è l’acronimo di “Support to mitigate Unemployment Risks in an Emergency” ed è lo strumento progettato dall’UE per sostenere l’economia fino al 31 dicembre 2022 e fornirà assistenza finanziaria agli stati membri che abbiano sostenuto spese eccezionali dovute alla crisi pandemica per integrare i redditi dei lavoratori colpiti dalla crisi. Le prime due tranche di Eurobond emessi lo scorso 20 ottobre per finanziare il Sure, una con scadenza decennale e l’altra ventennale, hanno riscontrato un notevole successo con richieste da parte degli investitori (banche, compagnie di assicurazione e fondi di investimento) pari a 233 miliardi di euro, a fronte di un’offerta di 15 miliardi (aumentata poi a 17).

CONDIZIONI MOLTO VANTAGGIOSE

Le condizioni di questi maxi-prestiti sono molto vantaggiose per quei Paesi che hanno un merito creditizio basso e che, se si indebitassero sul mercato, otterrebbero prestiti a tassi ben più alti. Basti pensare che l’emissione decennale ha un rendimento negativo (-0,24%), mentre quello ventennale ha un rendimento leggermente positivo (+0,13%). L’Italia, in particolare, ne ha beneficiato per un importo pari a 27 miliardi di euro, godendo di minori interessi pari a quasi un punto percentuale sulla scadenza decennale (sui Btp il Tesoro italiano paga attualmente circa 50 punti base).

L’EMISSIONE DEL 20 OTTOBRE 2020 HA UNA RILEVANZA STORICA

“L’emissione del 20 ottobre 2020 ha una rilevanza storica” fanno notare gli esperti di Etica Sgr. Innanzitutto rappresenta la prima di una serie di emissioni di titoli di debito comune nella UE, volti a finanziare il Next Generation EU e lo stesso Sure. “Le obbligazioni sono garantite dal bilancio della UE: per la precisione, dalla differenza tra le ‘risorse proprie’ assicurate al bilancio europeo dai Paesi membri per i prossimi sette anni e le spese programmate per lo stesso periodo, in virtù del Multiannual Financial Framework approvato per il 2021-2027” spiegano i professionisti di Etica Sgr. Il Sure, inoltre, beneficia di una garanzia addizionale di 25 miliardi concordata dalla Commissione con i Paesi membri: in caso di insolvenza di uno Stato a cui sia stato erogato un prestito Sure, la Commissione potrà chiedere agli altri Paesi membri di contribuire a coprire il deficit in proporzione alla quota di ciascuno nel Pil della UE.

EUROBOND AMMISSIBILI ALL’INTERNO DEI PORTAFOGLI DI ETICA SGR

“Ma la rilevanza di questi Eurobond sta anche nella loro natura sociale. Rispondono infatti ai criteri definiti dalla Icma (International Capital Market Association) per stabilire se una obbligazione è volta a finanziare attività di rilevante impatto sociale” sottolineano gli esperti di Etica Sgr. I proventi raccolti con l’emissione obbligazionaria sono attentamente vagliati dalla Commisione Europea al fine di controllare che i fondi prestati vengano effettivamente utilizzati per le finalità previste e che rispondano a precisi criteri sociali. Caratteristiche che rendono gli eurobond ammissibili all’interno dei portafogli dei fondi di Etica Sgr.