Italia markets open in 8 hours 5 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    +396,48 (+3,01%)
     
  • Nikkei 225

    29.663,50
    +697,49 (+2,41%)
     
  • EUR/USD

    1,2053
    -0,0035 (-0,29%)
     
  • BTC-EUR

    41.322,08
    +3.501,98 (+9,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,63
    +54,40 (+5,86%)
     
  • HANG SENG

    29.452,57
    +472,36 (+1,63%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Nek mostra le cicatrici: "La vita cambia in un secondo"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Il post di Nek su Instagram
Il post di Nek su Instagram

Nek mostra le cicatrici sulla mano che ha rischiato di perdere. L'incidente nella sua casa di campagna due mesi fa, la paura e il lento e difficile percorso di riabilitazione lo hanno cambiato profondamente, come racconta nel lungo post su Instagram: "Ecco la mia mano oggi. La sento reagire con me. La sento lentamente risvegliarsi come da un lungo letargo, come se rinascesse di nuovo".

Il post: “Vivere ogni giorno come fosse il primo”

I segni dell'operazione diventano per il cantante il simbolo di una nuova consapevolezza sul senso della vita: "Queste cicatrici dolorose ogni giorno mi ricordano quanto possa cambiare in un secondo il corso della vita... e quest’anno purtroppo, lo ha ricordato in molte forme a tante persone... Pianifichiamo, progettiamo sicuri nel nostro cammino poi qualcosa di inaspettato come un pugno allo stomaco, come un lampo improvviso, trasformano tutto", scrive Nek che conclude il suo post con una promessa: "Si, programmerò pianificherò e procederò ancora ma d’ora in poi tenterò di vivere ogni giorno come fosse il primo”.

GUARDA ANCHE: Chi è Nek

L'incidente e l'operazione durata 11 ore

Nek aveva ripercorso i momenti drammatici dell’infortunio a Verissimo. Fatale un momento di distrazione mentre era intento a usare una sega circolare: "Tutte le dita sono rimaste danneggiate ma, in particolare, l’anulare è quasi saltato via e il dito medio per metà, ma dopo oltre undici ore d’intervento sono riusciti a salvarmi la mano". Per questo, ha voluto ringraziare sui social i medici che gli sono stati vicini e la sua famiglia che lo accompagna nel lungo percorso di riabilitazione.