Italia markets close in 4 hours 53 minutes
  • FTSE MIB

    24.498,68
    +433,63 (+1,80%)
     
  • Dow Jones

    31.253,13
    -236,94 (-0,75%)
     
  • Nasdaq

    11.388,50
    -29,66 (-0,26%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    112,02
    -0,19 (-0,17%)
     
  • BTC-EUR

    28.606,90
    +1.044,90 (+3,79%)
     
  • CMC Crypto 200

    675,40
    +23,17 (+3,55%)
     
  • Oro

    1.843,60
    +2,40 (+0,13%)
     
  • EUR/USD

    1,0589
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.900,79
    -22,89 (-0,58%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.696,65
    +56,10 (+1,54%)
     
  • EUR/GBP

    0,8481
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CHF

    1,0276
    -0,0018 (-0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,3530
    -0,0038 (-0,28%)
     

Nel 2021 le vendite di auto di lusso hanno registrato un record

·2 minuto per la lettura

AGI - La pandemia da Covid-19 ha spinto su livelli record le vendite di auto di lusso. Nel 2021 scuderie come Rolls-Royce, Bentley, Porche e Bmw hanno registrato profitti oltre le più rosee previsioni, spinti da un lato dalla decisione dei produttori di usare i pochi microchip a disposizione per completare le autovetture di lusso, puntando sui maggiori margini derivanti dalla loro vendita; dall'altro dall'arrivo di nuovi clienti, soprattutto tra i più giovani, che, magari spinti dalla necessità di cambiare auto, hanno deciso di investire di più approfittando della maggiore disponibilità dei modelli più cari.

A tracciare il quadro dell'ascesa delle auto di lusso è il Wall Street Journal che ha registrato come, con i viaggi internazionali bloccati e poche possibilità di spesa per i beni di lusso, una giovane generazione di consumatori ha cominciato a dedicarsi allo shopping di macchine esclusive.

Bentley, di proprietà della tedesca Volkswagen, ha venduto 14.659 auto l'anno scorso, con un aumento del 31% rispetto all'anno precedente e segnando un nuovo record per l'azienda. Porsche, anch'essa controllata da Volkswagen, ha venduto 301.915 auto, con un aumento dell'11% a livello mondiale. Entrambi i marchi hanno registrato una crescita negli Stati Uniti, in Europa e in Cina. Dati in netta controtendenza con i marchi più popolari della scuderia, che hanno registrato una forte flessione nello stesso periodo, pari all'8,1%, per un totale di 4,9 milioni di veicoli venduti in tutto il mondo.

Negli Stati Uniti, Bmw ha aumentato le vendite del 21% a 336.644 veicoli. Lexus, di Toyota Motor, è arrivata seconda negli Us, vendendo 304.476 veicoli, + 11% rispetto al 2020. Tesla è stata tra le società che meglio hanno saputo gestire la scarsità di semiconduttori e ha segnato un nuovo record di vendite, superando anche Bmw, che negli Usa consegnando 276.102 veicoli.

Tesla, come è noto, non suddivide le sue vendite per regione, ma Ward's Intelligence, una società di consulenza, stima che la casa d'auto di Elon Musk abbia venduto circa 299.000 veicoli negli Stati Uniti lo scorso anno. Rolls-Royce, di proprietà Bmw, che produce auto che partono da un prezzo base di 300.000 dollari, ha venduto 5.586 auto l'anno scorso, record assoluto per la scuderia che ha segnato un aumento del 49% rispetto all'anno precedente.

Martin Fritsches, presidente di Rolls-Royce Americas, ha detto al Wsj che gli acquirenti di auto super lussuose oggi sono perlopiù giovani: l'età media di un cliente è di circa 43 anni, il che significa che molti dei loro acquirenti sono trentenni. Un cambio di passo destinato a durare nel tempo, spiegano gli analisti del settore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli