Italia markets open in 24 minutes
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,93 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,94 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.162,83
    -120,20 (-0,42%)
     
  • EUR/USD

    1,0375
    -0,0030 (-0,29%)
     
  • BTC-EUR

    15.622,21
    -457,60 (-2,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    379,86
    -2,79 (-0,73%)
     
  • HANG SENG

    17.331,45
    -242,13 (-1,38%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     

Nel Pd cambierà tutto: nome, simbolo e alleanze

Alessandro Serranò / Agf

AGI - Tutto in discussione, dal nome e dal simbolo fino all'identità stessa del Partito Democratico. Enrico Letta illustra agli iscritti, prima ancora che ai dirigenti dem, il percorso del congresso chiamato a riformare il partito dalle fondamenta.

E già questo è un segnale di quanto il congresso sarà aperto all'esterno, a cominciare dalle forze politiche, come Articolo Uno e Democrazia Solidale, che hanno partecipato alla Lista Italia Democratica e Progressista. In una lettera il segretario annuncia un congresso in quattro fasi che comincia con una "chiamata" a tutti quelli che vogliono essere protagonisti di questa fase.

"Abbiamo bisogno di un vero Congresso Costituente", premette Letta. "Per questo vi chiedo di partecipare con passione e impegno, accanto ad altri che spero vorranno raggiungerci per fare insieme un percorso che, come proporrò alla Direzione convocata per la prossima settimana, dovrebbe essere articolato in quattro fasi", spiega il segretario.

Lettera agli iscritti e alle iscritte sul Congresso Costituente del #NuovoPD. "Apertura, opposizione, nuova vita.”
https://t.co/U7DKqo5ZYG pic.twitter.com/UEEGJYuOMa

— Enrico Letta (@EnricoLetta) September 30, 2022

La prima fase "sarà quella della 'chiamata'. Durerà alcune settimane perché chi vuole partecipare a questa missione costituente, che parte dall'esperienza della lista 'Italia Democratica e Progressista', possa iscriversi ed essere protagonista in tutto e per tutto". Un mese per raccogliere le forze, un periodo lungo abbastanza da tracciare il solco che delimiterà il nuovo Pd.

La seconda fase del congresso Pd "sarà quella dei 'nodi'. Consentirà ai partecipanti di confrontarsi su tutte le principali questioni da risolvere", scrive ancora Letta nella missiva, avvertendo che "quando dico tutte, intendo proprio tutte: l'identità, il profilo programmatico, il nome, il simbolo, le alleanze, l'organizzazione. E quando parlo di dibattito profondo e aperto, mi riferisco al lavoro nei circoli, ma anche a percorsi di partecipazione sperimentati con successo con le Agorà Democratiche".

Segue la terza fase, "quella del 'confronto' sulle candidature emerse tra i partecipanti al percorso costituente". Non un casting, ma un "confronto e una selezione per arrivare a due candidature tra tutte, da sottoporre poi al giudizio degli elettori". Un 'doppio turno' che mira a dare maggiore forza e rappresentanza al segretario o alla segretaria che verrà. "Infine, la quarta fase, quella delle 'primarie'. Saranno i cittadini a indicare e legittimare la nuova leadership attraverso il voto".