Italia markets closed
  • Dow Jones

    28.308,79
    +113,37 (+0,40%)
     
  • Nasdaq

    11.516,49
    +37,61 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    23.567,04
    -104,09 (-0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1832
    +0,0059 (+0,50%)
     
  • BTC-EUR

    10.062,39
    +666,91 (+7,10%)
     
  • CMC Crypto 200

    239,05
    +0,14 (+0,06%)
     
  • HANG SENG

    24.569,54
    +27,28 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    3.443,12
    +16,20 (+0,47%)
     

Nestlé lancia il Nesquik vegano

Antonio Cardarelli
·1 minuto per la lettura
Nestlé lancia il Nesquik vegano
Nestlé lancia il Nesquik vegano

Arriva in Europa la nuova bevanda Nesquik a base di avena, piselli e cacao da produzioni sostenibili

È in arrivo anche in Europa la nuova bevanda Nesquik a base vegetale. Ad annunciarlo è stata la multinazionale Nestlé, che imprime così una spinta importante allo sviluppo di bevande senza lattosio.

AVENA E PISELLI

Il nuovo prodotto, infatti, è a base di avena e piselli combinati con cacao prodotto in modo sostenibile. Rispetto alla normale bevanda Nesquik a base di latte, questa nuova versione vegetale contiene meno zuccheri. La bevanda verrà lanciata inizialmente solo in Spagna, Portogallo e Ungheria per poi raggiungere anche altri paesi europei.

INGREDIENTI NATURALI

"Con ingredienti naturali al 100%, il nuovo Nesquik è una fonte di proteine vegetali, naturalmente prive di lattosio e certificate dalla Vegan Society", spiega nel lancio del prodotto Nestlé. Il lancio in Europa segue l'introduzione di Nesquik GoodNes negli Stati Uniti a gennaio, anch'esso a base di avena e piselli.

NUOVO MERCATO

La multinazionale svizzera, inoltre, è molto interessata al settore delle bevande alternative ai latticini destinate ai bambini. In Brasile, con il suo marchio Ninho, ha lanciato il Ninho Forti + a base vegetale, una bevanda pronta a base di avena disponibile in diversi gusti aromatizzati alla frutta. Il lancio di nuovi prodotti a base vegetale testimonia la grande attenzione di Nestlé per i consumatori che cercano un giusto equilibrio proteico ma sono interessati anche alle emissioni di carbonio nell’ambiente.