Italia markets open in 2 hours 13 minutes
  • Dow Jones

    34.152,01
    +239,61 (+0,71%)
     
  • Nasdaq

    13.102,55
    -25,55 (-0,19%)
     
  • Nikkei 225

    29.156,90
    +287,99 (+1,00%)
     
  • EUR/USD

    1,0182
    +0,0011 (+0,11%)
     
  • BTC-EUR

    23.615,82
    -147,67 (-0,62%)
     
  • CMC Crypto 200

    573,23
    +1,31 (+0,23%)
     
  • HANG SENG

    19.997,79
    +167,27 (+0,84%)
     
  • S&P 500

    4.305,20
    +8,06 (+0,19%)
     

Netflix continua a perdere abbonati ma aumentano i ricavi

Netflix continua a perdere abbonati ma aumentano i ricavi
Netflix continua a perdere abbonati ma aumentano i ricavi


Netflix Inc. (NASDAQ:NFLX) continua a spingere verso un rebranding aziendale, poiché il colosso dello streaming un tempo inarrestabile sta vedendo altri abbonati lasciare la piattaforma.

Cosa è successo

Come riferisce InvestorPlace, Netflix prevede di perdere due milioni di abbonati nel 2° trimestre del 2022; ciò avviene dopo che l’azienda ha subito la sua prima perdita di abbonati in un decennio durante il 1° trimestre di quest’anno.

Nel suo report sugli utili del primo trimestre, Netflix ha registrato un calo di 200.000 abbonati, facendo riferimento a problemi come l'inflazione, i costanti sconvolgimenti dovuti al COVID-19 e l'invasione russa dell'Ucraina.

Il rebranding aziendale precedentemente citato include l'introduzione di nuovi e intriganti titoli, oltre a una riduzione della possibilità di condividere le password. L’azienda ha stretto una partnership con la stimata sceneggiatrice Shondra Rhimes, che ha portato a compimento due dei maggiori successi della piattaforma: si tratta delle serie Bridgerton e Inventing Anna, che hanno portato complessivamente 1,139 miliardi di ore visualizzate sulla piattaforma.

Netflix ha citato anche l'introduzione del suo nuovo software “doppio pollice in su”, che consentirà al suo software di intelligenza artificiale di curare meglio le pagine suggerite per gli abbonati.

Questi cambiamenti sembrano portare risultati positivi per l'azienda, ma il rebranding include anche idee che cambieranno il modo in cui i consumatori utilizzano la piattaforma.

Per molti anni, infatti, Netflix è stata aperta alla condivisione delle password, permettendo a diverse persone di famiglie diverse di utilizzare una sola password; tuttavia, l’azienda ha avviato un giro di vite sulla condivisione delle password nel tentativo di incrementare i profitti e il numero di abbonati.

NPR ha reso noto che Netflix testerà un nuovo aumento dei prezzi in tre Paesi: Cile, Costa Rica e Perù. Il programma includerà un aumento di prezzo di 2,99 dollari per gli account che hanno più di due profili associati a un accesso.

NPR ha intervistato vari clienti della piattaforma e ha ricevuto numerose lamentele legate a questa modifica. Un intervistato ha chiesto: “Come ti aspetti che le famiglie gestiscano la condivisione delle password in caso di divorziati, dei loro figli o di studenti universitari lontani da casa?”

I concorrenti di Netflix guadagnano terreno

Mentre Netflix perde abbonati, il suo concorrente principale The Walt Disney Co. (NYSE:DIS) continua a far crescere il suo servizio di streaming Disney+: nei primi tre mesi del 2022 il servizio ha guadagnato 7,9 milioni di clienti a pagamento, superando le stime degli analisti che si attestavano a 5,2 milioni, come riporta Variety News.

Disney+ continua a colmare il divario con Netflix, con 205,6 milioni di abbonati rispetto ai 221,6 milioni di abbonati Netflix.

Nonostante il calo degli abbonati, si prevede comunque che Netflix registrerà un aumento dei ricavi del 10% nel secondo trimestre, ma è probabile che la crescita rallenterà dato che l’azienda continua a perdere abbonati.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azionibreakoutcriptovalute e opzioni.

Continua a leggere su Benzinga Italia

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli