Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.848,58
    -215,02 (-0,93%)
     
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,63 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,95 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    28.966,01
    -1.202,29 (-3,99%)
     
  • Petrolio

    61,66
    -1,87 (-2,94%)
     
  • BTC-EUR

    36.344,11
    -3.135,32 (-7,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    912,88
    -20,25 (-2,17%)
     
  • Oro

    1.733,00
    -42,40 (-2,39%)
     
  • EUR/USD

    1,2074
    -0,0112 (-0,92%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    28.980,21
    -1.093,99 (-3,64%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.636,44
    -48,84 (-1,33%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0036 (-0,41%)
     
  • EUR/CHF

    1,0964
    -0,0049 (-0,44%)
     
  • EUR/CAD

    1,5350
    +0,0006 (+0,04%)
     

Netflix supera i 200 milioni di abbonati

Matia Venini
·2 minuto per la lettura
Netflix supera i 200 milioni di abbonati
Netflix supera i 200 milioni di abbonati

Il gigante dello streaming ha chiuso il 2020 generando entrate per oltre sei miliardi di dollari negli ultimi 3 mesi

C’era attesa a Wall Street per i risultati ottenuti nel quarto trimestre del 2020 da Netflix. E il gigante dello streaming non ha deluso le aspettative, annunciando di aver raggiunto gli 8 milioni e mezzo di abbonati da ottobre a dicembre. Cifra che porta a 204 milioni il numero di iscritti in tutto il mondo, 37 milioni in più di quanti fossero alla fine del 2019. Un risultato impressionante per il distributore e produttore di film e serie tv, il migliore mai raggiunto nella sua storia.

UN 2020 IMPRESSIONANTE

Il gigante dello streaming ha inoltre annunciato di aver generato nell’ultimo trimestre entrate per 6,64 miliardi di dollari, un risultato di poco migliore di quello prospettato dagli analisti, e un utile per azioni di 1,19 dollari. Come tutti gli operatori della stay-at-home economy, anche Netflix ha tratto vantaggio dalla pandemia in corso e dalle restrizioni che impediscono alla gente di uscire di casa. Nel 2020 la società ha raggiunto i 15,8 milioni di abbonati solo nei primi tre mesi, culminati con lo scoppio dell’epidemia.

I DEBITI

Pe raggiungere il ruolo di padrone incontrastato del mercato dello streaming tv, Netflix nell’ultimo decennio ha dovuto investire e indebitarsi per 15 miliardi di dollari. Ma dopo i risultati ottenuti nel 2020, la società ha deciso di tappare man mano i buchi finanziari. “Riteniamo di non aver più bisogno di raccogliere finanziamenti esterni per le nostre operazioni quotidiane”, ha dichiarato l’azienda ai propri azionisti in una lettera, affermando che prevede di restituire il denaro tramite il riacquisto delle azioni. L’obiettivo di Netflix è quello di mantenere un debito lordo tra i 10 e i 15 miliardi di dollari.

LA CONCORRENZA

Il 2020 per Netflix è stato anche l’anno della concorrenza. Tanti nuovi operatori dello streaming si sono buttati nella mischia: Peacock, HBO Max e soprattutto Disney+, che a inizio dicembre contava 86,8 milioni di abbonati dopo poco più di 365 giorni dal lancio. “È davvero impressionante quello che hanno fatto”, ha detto il co-amministratore delegato di Netflix Reed Hastings in un’intervista. “Il loro successo ci rende entusiasti di aumentare le nostre iscrizioni e il nostro budget per i contenuti”.

I TITOLI VINCENTI

La forza di Netflix sta soprattutto nei titoli che offre ai propri abbonati. E anche nel 2020 la piattaforma ha ospitato serie tv e film tra i più amati da pubblico: dal fenomeno mondiale de “La regina degli scacchi” alla quarta stagione di “The Crown”, passando da “Tiger King” fino ad arrivare all’ultimo successo, quello di “Bridgerton”.

IL 2021

Guardando al futuro, Netflix prevede di aggiungere 6 milioni di nuovi abbonati nel primo trimestre del 2021. Gli stessi che aveva pronosticato per gli ultimi tre mesi dello scorso anno, salvo poi superare le proprie aspettative.