Italia Markets closed

Newlat: via libera da Consob a prospetto quotazione, lunedì 14 ottobre parte l'offerta

Daniela La Cava

Newlat ha annunciato questa mattina di avere incassato il via libera della Consob che ha approvato il Documento di Registrazione, la Nota Informativa relativa agli strumenti finanziari e la Nota di Sintesi, che costituiscono congiuntamente il prospetto relativo all’ammissione alla quotazione e alle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario (Mta) organizzato e gestito da Borsa Italiana delle azioni ordinarie di Newlat. Il periodo del collocamento istituzionale partirà il 14 e si concluderà il 22 ottobre (ore 13), salvo proroga o chiusura anticipata.

La data di avvio delle negoziazioni, prevista per il 24 ottobre 2019, sarà disposta da Borsa Italiana con avviso.

"Con tale avviso, previa verifica della sussistenza dei requisiti di capitalizzazione e diffusione tra il pubblico stabiliti dalla normativa applicabile, sarà attribuita alle azioni della società la qualifica di Star", precisa la società in una nota. L’intervallo di valorizzazione indicativa del capitale economico della società, ante aumento di capitale, è compreso tra circa 157 milioni e 197 milioni di euro, pari a un minimo di 5,8 di euro per azione e un massimo di 7,3 per azione.

Il collocamento istituzionale ha per oggetto un’offerta in sottoscrizione di massime 17 milioni di azioni di nuova emissione rivenienti da un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione, corrispondenti a circa il 41% del capitale sociale della società, quale risulterà a esito del collocamento istituzionale e in caso di integrale sottoscrizione delle azioni oggetto del collocamento Istituzionale e di integrale esercizio dell’opzione greenshoe.

Il collocamento istituzionale consisterà nel collocamento di azioni ordinarie di nuova emissione rivolto esclusivamente a investitori istituzionali al di fuori degli Stati Uniti, inclusi gli "investitori qualificati" in Italia (come definiti dalla normativa italiana applicabile). Non è prevista alcuna offerta al pubblico indistinto in Italia e/o in qualsiasi altro Paese.