Italia markets close in 5 hours 46 minutes
  • FTSE MIB

    26.970,41
    -167,57 (-0,62%)
     
  • Dow Jones

    35.719,43
    +492,40 (+1,40%)
     
  • Nasdaq

    15.686,92
    +461,76 (+3,03%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,62
    +405,02 (+1,42%)
     
  • Petrolio

    72,17
    +0,12 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    43.883,69
    -1.875,13 (-4,10%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.290,99
    -30,29 (-2,29%)
     
  • Oro

    1.792,00
    +7,30 (+0,41%)
     
  • EUR/USD

    1,1299
    +0,0027 (+0,24%)
     
  • S&P 500

    4.686,75
    +95,08 (+2,07%)
     
  • HANG SENG

    23.996,87
    +13,21 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.256,61
    -19,59 (-0,46%)
     
  • EUR/GBP

    0,8554
    +0,0046 (+0,54%)
     
  • EUR/CHF

    1,0431
    +0,0013 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,4279
    +0,0032 (+0,23%)
     

Niente liberalizzazioni per spiagge e ambulanti

·1 minuto per la lettura
PISA, ITALY - MAY 24:  Lifeguards on the beach wearing a protective mask stands in the 'Oasi del Mare' bathhouse near Pisa on May 25, 2020 in Pisa, Italy. From 18 May access to the sea is allowed, with strict rules region by region. The bathing establishments have reopened, subject to social distancing measures, after more than two months of a nationwide lockdown and following the anti-contagion rules for Coronavirus with umbrellas spaced about 3 meters apart. There have been over 229,000 reported COVID-19 cases in Italy and more than 32,000 deaths.  (Photo by Laura Lezza/Getty Images) (Photo: Laura Lezza via Getty Images)
PISA, ITALY - MAY 24: Lifeguards on the beach wearing a protective mask stands in the 'Oasi del Mare' bathhouse near Pisa on May 25, 2020 in Pisa, Italy. From 18 May access to the sea is allowed, with strict rules region by region. The bathing establishments have reopened, subject to social distancing measures, after more than two months of a nationwide lockdown and following the anti-contagion rules for Coronavirus with umbrellas spaced about 3 meters apart. There have been over 229,000 reported COVID-19 cases in Italy and more than 32,000 deaths. (Photo by Laura Lezza/Getty Images) (Photo: Laura Lezza via Getty Images)

Niente gare per le concessioni balneari e non ci saranno neppure quelle per il commercio ambulante, ma la bozza del disegno di legge sulla concorrenza, che Huffpost ha potuto visionare in esclusiva, introduce novità importanti in numerosi ambiti, dai porti alla gestione dei rifiuti, ma anche nella sanità, dove arrivano nuovi criteri per la selezione dei dirigenti. Il testo, che si compone di 34 articoli, interviene anche su numerose categorie “sensibili” come i notai: potranno esercitare la professione in tutto il territorio nazionale.

La riforma della concorrenza, messa a punto da palazzo Chigi e dal ministero dello Sviluppo economico, dice innanzitutto che un pezzo della direttiva Bolkestein, quello che riguarda le spiagge e gli ambulanti, resta inattuata. Per quanto riguarda le circa 30mila concessioni demaniali marittime prevale la linea dell’attesa: a breve arriveranno le motivazioni della sentenza del Consiglio di Stato che si è pronunciata sulla questione e il Governo ha scelto di non scombussolare il quadro. Anche per ragioni politiche. La Lega è contraria a cambiare le regole di un settore che solo ora si sta riprendendo dalla crisi economica provocata dal Covid. Al momento, quindi, resta in vigore quanto deciso dal governo Conte nel 2019 e cioè la proroga delle concessioni attuali fino al 2034.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli