Italia markets open in 8 hours 27 minutes
  • Dow Jones

    30.046,24
    +454,97 (+1,54%)
     
  • Nasdaq

    12.036,79
    +156,15 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.165,59
    +638,22 (+2,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1899
    +0,0054 (+0,45%)
     
  • BTC-EUR

    16.044,33
    +463,19 (+2,97%)
     
  • CMC Crypto 200

    377,31
    +7,56 (+2,04%)
     
  • HANG SENG

    26.588,20
    +102,00 (+0,39%)
     
  • S&P 500

    3.635,41
    +57,82 (+1,62%)
     

NIO: la rivale cinese di Tesla riporta bilancio migliore delle attese, solida la guidance

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

La rivale cinese di Tesla, NIO, ancora sotto i riflettori, dopo aver pubblicato i risultati di bilancio del terzo trimestre. Il produttore cinese di auto elettriche, al centro dell'attenzione per la performance stellare riportata quest'anno insieme ad altri colossi del settore, sempre cinesi, ha riportato risultati di bilancio superiori alle attese, fornendo una solida guidance. Il gruppo ha concluso il terzo trimestre dell'anno con una perdita per azione di 12 centesimi, su un fatturato di $666,6 milioni. La stima di consensus di Zacks indicava una perdita trimestrale pari a 15 centesimi per azione, inferiore alla perdita di 33 centesimi sostenuta nel 3° trimestre dell'anno precedente. I ricavi erano attesi a 628 milioni di dollari (+144,4% a/a). Nio ha dunque riportato risultati migliori delle attese. Per il quarto trimestre del 2020, Nio stima un fatturato nel range compreso tra $921,8 e $947,9 milioni, al di sopra dei $742 milioni attesi dal consensus. Le consegne sono attese nella forchetta compresa tra 16.500 e 17.000 veicoli, in rialzo del 100,6%-106,7% su base annua. La crescita è stimata così in rallentamento rispetto al +154% del terzo trimestre e al balzo +191% del secondo trimestre. Il titolo NIO non ha accolto positivamente il bilancio, scendendo nelle contrattazioni dell'afterhours dell'1% circa dopo aver chiuso la sessione di Wall Street in rialzo di oltre il 2%, a $46,59. NIO è particolarmente seguita dalla comunità degli investitori, per il rialzo stellare delle sue quotazioni che, da inizio anno, sono volate di oltre +1.000%.