Italia Markets close in 7 hrs 40 mins

Nissan: al via piano investimenti per fabbriche intelligenti

Lzp

Milano, 29 nov. (askanews) - Nissan presenta un piano di investimenti per sviluppare ulteriormente tecnologie e strumentazioni all'avanguardia in tutti i suoi stabilimenti produttivi nel mondo. Innovazioni che permetteranno di introdurre sul mercato non solo veicoli elettrici e di nuova generazione, in linea con la visione Nissan Intelligent Mobility, ma anche di rendere il processo di produzione più flessibile, efficiente e sostenibile. Dopo un investimento iniziale di circa 33 miliardi di yen (circa 275 milioni di euro), che consentirà di portare a termine i lavori presso l'impianto di Tochigi (Giappone) entro il 2020, le tecnologie saranno estese a livello globale.

Fin dal 1933, Nissan ha dimostrato di saper produrre veicoli su vasta scala mantenendo standard elevatissimi. Anno dopo anno i takumi, i maestri artigiani, hanno perfezionato le operazioni più complesse e critiche del processo, impossibili da portare a termine senza una perizia superiore alla norma. L'investimento è legato quindi alla necessità di affrontare il cambiamento indotto dalla transizione verso l'elettrificazione.

"Ci troviamo di fronte ad un'evoluzione senza precedenti riguardo le capacità dei nostri veicoli e il nostro compito è rendere reale questa evoluzione, ripensando al modo in cui progettiamo le auto. Questo si traduce anche in una nuova specializzazione per i nostri esperti operai, verso nuove tecniche", ha dichiarato Hideyuki Sakamoto, Executive Vice President for manufacturing and supply chain management.

Gli investimenti di Nissan si concentreranno su diverse aree. Le auto Nissan di prossima generazione saranno elettrificate, intelligenti e connesse. Progettarle e fabbricarle sarà molto più complesso e richiederà miglioramenti sostanziali nell'ingegneria della produzione. Una di queste sarà il primo sistema universale per il montaggio dei motori, sviluppato dal Production Engineering Research and Development Center di Nissan.

Montare i propulsori sui veicoli è un processo lungo e faticoso per gli operai delle linee di assemblaggio, che devono installare più componenti in sequenza. Con questa nuova soluzione, è possibile inserire l'intero blocco in una volta sola attraverso un pallet completamente automatico. Il sistema misura le dimensioni dell'auto in tempo reale durante il montaggio e le trasmette al pallet, che si regola di conseguenza senza interventi esterni. In questo modo, l'installazione dei propulsori sarà precisa al millimetro. Il nuovo sistema è anche altamente adattabile: lo stesso pallet può supportare infatti tre tipi di motori (a combustione interna, e-POWER e 100% elettrici) ed è in grado di assemblare e montare fino a 27 diverse combinazioni di moduli.

Trasferire competenze artigianali ai robot. Finora, le competenze e i processi specifici messi a punto da Nissan erano nelle mani del personale qualificato. Grazie a una stretta cooperazione, i takumi e gli ingegneri Nissan sono riusciti a digitalizzare una parte di queste delicatissime procedure e ad addestrare i robot a eseguirle 24 ore su 24, per permettere ai lavoratori di concentrarsi sulle nuove tecniche. (segue)