Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    41.525,92
    -9.220,47 (-18,17%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Nord Stream 2, mossa tedesca potrebbe rinviare avvio a marzo - fonti

·2 minuto per la lettura
Il logo del progetto del gasdotto Nord Stream 2 su un tubo di grande diametro presso l'impianto di Chelyabinsk di proprietà del Gruppo ChelPipe

FRANCOFORTE (Reuters) - La decisione dell'autorità per l'energia tedesca di sospendere il processo di approvazione del gasdotto Nord Stream 2 dalla Russia alla Germania potrebbe ritardare la messa in servizio dell'infrastruttura fino a marzo del prossimo anno.

Lo hanno riferito alcune fonti governative a Reuters.

La mossa ha innescato un'impennata dei prezzi del gas mentre i leader politici di Europa e Stati Uniti ne valutano le implicazioni.

Il consorzio Nord Stream 2, con sede in Svizzera, deve registrare una filiale regolamentata dalla legge tedesca per dimostrare di avere abbastanza fondi e indipendenza dalla società madre russa Gazprom prima che il periodo di certificazione di quattro mesi riprenda.

Prima della sospensione di ieri, tale periodo doveva concludersi a gennaio, con la raccomandazione del garante tedesco che sarebbe poi passata alla Commissione europea per l'esame.

"Mi aspetto che l'inizio (delle operazioni) del Nord Stream 2 possa essere ritardato fino a marzo 2022", ha detto una fonte del governo tedesco.

La fonte ha citato la necessità per Gazprom di creare una società a responsabilità limitata secondo la legge tedesca, aggiungendo che la major russa ha già reso noto che avvierà tali procedure.

Secondo alcune fonti, la Germania avrebbe insistito sul rispetto da parte di Gazprom delle leggi tedesche e comunitari, mettendo in guardia dalle vendite illecite di gas.

Fonti di mercato sono preoccupate per la capacità di fornitura di Gazprom ai mercati di esportazione, nervosi a causa delle scorte scarse con l'avvicinarsi dell'inverno.

"La Russia ha promesso ulteriori volumi di gas in caso di apertura del Nord Stream 2", ha detto Hanns Koenig della società di ricerca Aurora. "Ma c'è una capacità di transito gratuito attraverso la Bielorussia e l'Ucraina, quindi qui potrebbe fluire più gas di quanto non avvenga attualmente".

Koenig ha detto che la mossa della Germania è stata procedurale e fatta da un'autorità energetica che risponde a Berlino ma è autonoma nelle sue valutazioni, e ha aggiunto che in Russia una decisione di questa portata dovrebbe essere inevitabilmente avallata dai capi di governo.

"Ci sono culture amministrative molto diverse", ha detto.

L'authority intende monitorare le operazioni della società German Nord Stream 2 sul suo territorio in modo da poter vietare e sanzionare comportamenti illeciti.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli