Italia Markets open in 8 hrs 9 mins

A novebre prosegue la quasi stagnazione di imprese Eurolandia -2-

Voz

Roma, 4 dic. (askanews) - In Italia però il quadro ha mostrato un peggioramento più netto, con l'indice Pmi relativo al terziario sceso a 50,4 punti, dai 52,2 punti di ottobre, e l'indice composito, a 49,6 punti, sui minimi da 7 mesi. "Da inizio anno, gli osservatori esterni hanno temuto che la debolezza del settore manifatturiero avrebbe alla fine intaccato il resto dell'economia, e il settore terziario sta senza dubbio mostrando segnali di tale malessere", ha commentato Amritpal Virdee, l'economista che cura l'indagine sull'Italia. "La crescita dell'attività economica e dei nuovi ordini totali è fortemente rallentata raggiungendo quasi la stagnazione".

"Le vendite estere continuano a diminuire. timori per le condizioni di salute dell'economia sono presenti ormai da molti mesi nei commenti delle aziende monitorate e la fiducia resta storicamente sottotono. Detto ciò - conclude - la creazione occupazionale del terziario resta l'aspetto positivo dell'economia, almeno per ora, e allo stesso tempo, avvicinandoci al 2020, i continui tagli sui prezzi di vendita potrebbero rivelarsi un altro punto di sostegno per la domanda interna".(Segue)