Italia markets open in 7 hours 54 minutes
  • Dow Jones

    30.303,17
    -633,83 (-2,05%)
     
  • Nasdaq

    13.270,60
    -355,47 (-2,61%)
     
  • Nikkei 225

    28.635,21
    +89,01 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,2108
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • BTC-EUR

    25.153,56
    -2.139,78 (-7,84%)
     
  • CMC Crypto 200

    615,55
    -24,37 (-3,81%)
     
  • HANG SENG

    29.297,53
    -93,77 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.750,77
    -98,85 (-2,57%)
     

Nuova società a rendita elevata per il portafoglio 202

Paolo Crociato
·8 minuto per la lettura

La nuova società che inseriamo oggi in portafoglio ha appena ha appena deliberato un dividendo speciale una tantum pari al 5,2% annuo sulle attuali quotazioni di borsa, che sarà messo in pagamento il prossimo 15 gennaio. Questa azienda ha distribuito dividendi ai soci senza interruzioni dal 1942 ed ha incrementato il dividendo per 39 anni consecutivi. Approfittando della cedola elevata, questo titolo diventa il nostro primo investimento per il portafoglio 2021.

Il report di oggi chiude il 2020, un anno caratterizzato da una situazione economica pesantemente influenzata dalla pandemia di Covid 19, che ha determinato cali del PIL in quasi tutti i paesi del mondo. Nonostante la difficile situazione, i nostri portafogli hanno ottenuto flussi complessivi di dividendi superiori all'anno precedente, confermando la grande stabilità della componente cedole rispetto all'andamento più volatile dei principali indici azionari internazionali. In particolare, il modello Top Analisti, composto attualmente da 66 società internazionali, ha generato nell'anno 2020 un totale di 256 singole entrate da dividendo per complessivi 59.137 dollari, in aumento di 408 dollari rispetto ai 58.729 dollari del 2019. Il trend di crescita dovrebbe proseguire. Le nostre stime per il 2021 prevedono infatti un budget di incassi per oltre 60.000 dollari ed un totale di 260 singole cedole. Tra le società che nel 2020 hanno distribuito i redditi maggiori per il portafoglio Top Analisti, troviamo una società farmaceutica leader operante in 170 paesi mondo, con dividendi incassati per 2.600 dollari, seguita dal leader mondiale nel settore tabacco e bevande, con dividendi per 2.546 dollari e da una holding globale che detiene un pacchetto di importanti infrastrutture internazionali produttrici di reddito, con dividendi per 2.305 dollari.

Analizziamo ora il mese di gennaio 2021, che dovrebbe iniziare da subito con un flusso consistente di dividendi distribuiti. In totale prevediamo per il portafoglio Top Analisti un totale di 20 cedole, per complessivi 5.364 dollari. Si inizierà il 4 gennaio, con PPL Corp, una delle principali compagnie elettriche negli Stati Uniti, con 207,5 dollari previsti e Walmart, leader mondiale nel settore dei supermercati, con 319,68 dollari. In particolare, il prossimo 15 gennaio (vedi tabella su dividendi.org) spicca il maxi dividendo speciale di 1.100 dollari deliberato dalla nuova società che inseriamo oggi in portafoglio e che offre, in aggiunta alla super cedola, elevati potenziali di guadagno per i prossimi anni.

Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nel servizio online.

Portafoglio Top Analisti

Descrizione portafoglio Top Analisti: Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di alcuni tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance. Composto attualmente da oltre 60 società internazionali quotate sul Nyse e sul Nasdaq, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata la percentuale investita su ogni titolo. In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Fondamentali portafoglio Top Analisti: Sulla base delle ultime chiusure di borsa, il portafoglio presenta un dividendo medio atteso pari al 3,3% annuo. Il price earning medio del portafoglio è pari a 18,7 volte gli utili attesi per il prossimo anno (Forward P/E). Il Pay Out medio è pari allo 0,7. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, preferiamo società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di ulteriori incrementi delle cedole anche per il futuro. Attualmente il portafoglio presenta una rischiosità inferiore al mercato, con un Beta pari a 0,9. Il Beta è una misura del rischio di una azione e misura la variazione attesa del rendimento del titolo per ogni variazione di un punto percentuale del rendimento di mercato. Una azione con un Beta superiore a 1 tende ad amplificare i movimenti di mercato (il titolo è più rischioso del mercato). Al contrario, una azione con Beta compreso tra 0 e 1 tende a muoversi nella stessa direzione del mercato (il titolo è meno rischioso del mercato).

Potenziale portafoglio Top Analisti a 6-12 mesi: +12,2% (8,9% target medio analisti +3,3% dividendo medio) secondo le valutazioni medie di 12 analisti internazionali, con un rating medio dei titoli pari a BUY (2), in una scala da 1 Strong Buy a 5 Sell.

Dividendo speciale del 5,2% a gennaio e 39 anni consecutivi di aumenti - Nuova società a rendita elevata per il portafoglio 2021

La nuova società di cui parliamo oggi ha appena deliberato un dividendo speciale una tantum pari al 5,2% annuo sulle attuali quotazioni di borsa, che si somma al dividendo regolare del 4,4% annuo distribuito trimestralmente. L'importo sarà messo in pagamento con valuta 15 gennaio 2021. Per poter beneficiare del dividendo straordinario bisogna investire su questa società prima del 4 gennaio 2021, data in cui il titolo quoterà ex cedola. Per questa ragione, approfittando dei livelli scontati in borsa di queste ultime settimane, acquistiamo oggi il titolo, sulla scia delle buone notizie in merito ai prossimi flussi cedolari previsti.

Questa società vanta un eccezionale primato in termini di performance e dividendi nel corso degli ultimi decenni. L'azienda ha distribuito dividendi ai soci senza interruzioni dal 1942 ed ha incrementato il dividendo per 39 anni consecutivi. Complessivamente, dal 1975 ad oggi il titolo ha messo a segno a Wall Street una crescita pari a +5.353% che corrisponde ad un rendimento pari al 9,3% annuo composto escluso i dividendi. Negli ultimi 20 anni, il rendimento risulta ancora più elevato, e pari a 11% annuo composto, contro 6,1% dell'indice S&P500 nello stesso periodo. Nonostante le crescite record, il titolo quota ancora a livelli inferiori del 18% rispetto ai massimi toccati lo scorso anno. A questi livelli, la società offre multipli a sconto e presenta secondo gli analisti elevati potenziali di crescita per i prossimi anni.

Descrizione del business: Fondata nel 1887 e sede principale nell’Illinois la società, attraverso le sue controllate, è impegnata nella realizzazione e vendita di prodotti assicurativi principalmente negli Stati Uniti e in Canada. La compagnia opera in tre distinti comparti. Il primo comparto offre garanzie assicurative aeronautiche, automobilistiche, commerciali, polizze di responsabilità civile, nautiche ed infortunistiche per il governo, istituzioni e importanti imprese nel settore trasporti, edilizia commerciale, sanità, istruzione, energia, foreste e servizi finanziari. Il secondo comparto fornisce polizze specializzate per il settore immobiliare. Il terzo comparto fornisce coperture specifiche per i titolari di mutui ipotecari. L'azienda si occupa anche di polizze vita ed infortuni sul lavoro. La società commercializza i suoi prodotti direttamente, e tramite una rete di agenti di assicurazione e broker.

Trend del dividendo: La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con aumenti del dividendo per 39 anni consecutivi. Il dividendo attuale è pari al 4,4% annuo, corrisposto in quattro rate trimestrali, con un Pay Out pari al 79%. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro. Negli ultimi 5 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 2,4% annuo composto.

Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili del 11,5% annuo. Per i prossimi 5 anni gli analisti stimano un andamento ancora sostentuto, con una crescita annua composta degli utili pari al 10% annuo.

Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a 18 volte gli utili attesi per l'anno in corso. La capitalizzazione attuale è pari a 5,8 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a sole 0,8 volte.

Performance in borsa: Dal 28 novembre 1975 ad oggi il titolo ha messo a segno risultati record, con una performance complessiva pari a +5353%, corrispondente ad un rendimento pari al 9,3% annuo composto esclusi tutti i dividendi incassati nel periodo (fonte Morningstar).

Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio degli analisti e broker che seguono il titolo è pari a 2,3 su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell). La società ha battuto le stime degli analisti in ciascuno dei quattro precedenti trimestri, ottenendo costantemente utili superiori alle attese. Su queste basi, il 24 dicembre scorso, gli analisti di Zacks hanno assegnato al titolo il rating massimo di STRONG BUY, dopo la revisione al rialzo di +11,8% delle stime sugli utili per il trimestre in corso. Sulla base delle previsione dei flussi di cassa futuri, il titolo offre un potenziale di crescita pari a +74% dalle attuali quotazioni di borsa rispetto a Autore: Paolo Crociato Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online