Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.709,56
    -254,37 (-0,98%)
     
  • Dow Jones

    34.584,88
    -166,44 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    15.043,97
    -137,96 (-0,91%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,71 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    71,96
    -0,65 (-0,90%)
     
  • BTC-EUR

    40.824,33
    +292,31 (+0,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.193,48
    -32,05 (-2,62%)
     
  • Oro

    1.753,90
    -2,80 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1732
    -0,0040 (-0,34%)
     
  • S&P 500

    4.432,99
    -40,76 (-0,91%)
     
  • HANG SENG

    24.920,76
    +252,91 (+1,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.130,84
    -39,03 (-0,94%)
     
  • EUR/GBP

    0,8535
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0927
    +0,0013 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4966
    +0,0044 (+0,29%)
     

Nuove indiscrezioni sulla crisi (o no) tra Alberto e Charlène di Monaco

·2 minuto per la lettura
Photo credit: NurPhoto - Getty Images
Photo credit: NurPhoto - Getty Images

La coppia non convince. Dieci anni di matrimonio e ancora c'è chi si domanda se Charlène Wittstock non sarebbe stata più felice come acclamata campionessa di nuoto che come principessa consorte di Alberto di Monaco. A dar retta alle cronache rosa dei giornali europei l'ex nuotatrice non si sarebbe mai ambientata nel piccolo Principato, vittima com'è di uno strano senso di disagio claustrofobico alimentato dalle voci sempre più insistenti sulle scappatelle del marito, culminate con un'ipotetica figlia illegittima che l'erede monegasco avrebbe avuto prima del matrimonio, tra il 2004 ed il 2005. Incompresa e sempre sotto giudizio, Charlène avrebbe deciso di lasciare la famiglia e partire per il Sudafrica, sua terra natale, ufficialmente per occuparsi della fauna locale a rischio di estinzione, ma in realtà per sottrarsi agli obblighi di corte e sfuggire ai rumors sempre più insistenti che vorrebbero Alberto e Charlène in crisi.

Photo credit: NurPhoto - Getty Images
Photo credit: NurPhoto - Getty Images

Dalla padella alla brace. Se l'intento era di mettere a tacere le malelingue, il risultato non è stato dei più convincenti. Lontana da Monaco dal 26 gennaio, giorno della sua ultima apparizione pubblica accanto al marito, la Wittstock manca da casa da oltre sei mesi a causa di una grave infezione alle vie respiratorie che l'ha costretta prima a due interventi alla testa e ora a una lunga convalescenza. Proprio quello che i giornali scandalistici stavano aspettando per speculare su un imminente divorzio principesco. E poco importa che figli e marito siano andati a trovarla a giugno e che abbiano in programma un nuovo viaggio a fine agosto, se la situazione politica locale lo permetterà. O che la principessa abbia pubblicato nelle ultime settimane sui social messaggi pieni di amore ad Alberto, dedicandogli anche una canzone, per i giornali la coppia è in crisi e le pratiche per la separazione sarebbero già nel cassetto, almeno stando alla ricostruzione del settimanale tedesco Bunte.

Photo credit: Handout - Getty Images
Photo credit: Handout - Getty Images

Secondo la testata estera la principessa Charlène si starebbe guardando intorno in Sudafrica alla ricerca di una proprietà immobiliare da acquistare nei pressi di Johannesburg. E soprattutto non avrebbe “per il momento, nessuna intenzione di rientrare” a Monaco, stando a testimonianze anonime raccolte. Per Paris Match la principessa si starebbe addirittura facendo aiutare dalla facoltosa imprenditrice e sua grande amica Colleen Glaeser per creare un'impresa sul posto e gestire i suoi interessi e le sue attività direttamente in Sudafrica. A rispondere a tutte queste voci e fugare ogni dubbio ha pensato la stessa Charlène, che ha preso la parola ai microfoni della stazione radio South Africa 702 e ha parlato dell'autentica "prova di pazienza" cui è sottoposta. "All'inizio dovevo rimanere qui dieci o dodici giorni. Poi, sfortunatamente, si è aggiunto il problema alle orecchie e i dottori mi hanno annunciato un'infezione grave alla cavità nasale. Purtroppo non posso forzare la mia guarigione, sarò costretta a rimanere in Sudafrica fino alla fine di ottobre". Ed è già partito il conto alla rovescia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli