Italia markets close in 8 hours 27 minutes
  • FTSE MIB

    24.495,07
    +31,18 (+0,13%)
     
  • Dow Jones

    34.548,53
    +318,19 (+0,93%)
     
  • Nasdaq

    13.632,84
    +50,42 (+0,37%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    65,09
    +0,38 (+0,59%)
     
  • BTC-EUR

    46.546,50
    -628,39 (-1,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.463,51
    -7,91 (-0,54%)
     
  • Oro

    1.819,30
    +3,60 (+0,20%)
     
  • EUR/USD

    1,2063
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    4.201,62
    +34,03 (+0,82%)
     
  • HANG SENG

    28.612,98
    -24,48 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.999,44
    -3,35 (-0,08%)
     
  • EUR/GBP

    0,8668
    -0,0015 (-0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0944
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,4679
    +0,0017 (+0,11%)
     

Nuove misure restrittive per palestre e piscine

·1 minuto per la lettura
spadafora palestre covid
spadafora palestre covid

Le palestre e le piscine sono state “graziate” dal nuovo dpcm del Premier Giuseppe Conte. Il Governo, in questa settimana, terrà sotto controllo i contagi di Covid-19 dovuti alle sedi dove si svolgono gli allenamenti individuali e valuterà successivamente una nuova chiusura. Intanto, da venerdì 23 ottobre, le suddette strutture dovranno rispettare un protocollo più rigido. Ad annunciarlo è stato Vincenzo Spadafora.

Il nuovo protocollo

Il Ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, in un’intervista rilasciata nel corso dell’ultima puntata di ‘L’Aria che tira’, in onda su La7, ha annunciato l’arrivo di un nuovo protocollo per palestre e piscine. Esso conterrà misure igienico-sanitarie più rigide per evitare la diffusione del Covid-19 in queste sedi.

Venerdì – ha detto Spadaforapubblicheremo un protocollo attuativo più rigido per palestre e piscine. Renderemo, ad esempio, la mascherina obbligatoria quando serve, senza però penalizzare un mondo, quello delle palestre, che non è un focolaio di contagi. Più che assumere una posizione contro il Ministro della Salute, Speranza, ho il dovere di difendere un mondo di cui sono un punto di riferimento. Sarei stato il primo ad essere intenzionato a fermare lo sport qualora i dati lo avessero richiesto, ma non mi andava che quello sportivo fosse l’unico settore ad essere chiuso”.