Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.323,95
    +282,36 (+2,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.781,90
    -23,60 (-1,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1970
    +0,0057 (+0,48%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8984
    +0,0068 (+0,77%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    +0,0014 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,5539
    +0,0038 (+0,24%)
     

Nuovo dpcm e aiuti: contributi, cassa integrazione e indennizzi

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

Un contributo a fondo perduto entro metà novembre a favore dei settori più colpiti: questo il provvedimento d’urgenza previsto per le attività economiche messe in difficoltà dalle nuove restrizioni anti-Covid a seguito del Dpcm entrato in vigore oggi e che sarà pubblicato domani in Gazzetta Ufficiale.

L’importo sarà più elevato per chi da oggi deve chiudere del tutto i battenti per almeno un mese, come cinema, teatri, sale bingo, palestre, piscine, centri sportivi. Mentre somme inferiori saranno destinate agli esercizi che vedranno limitata la propria attività, senza quindi una completa chiusura, come bar, ristoranti, pub, pizzerie.

A differenza del fondo perduto erogato in primavera, questa volta non verrà richiesto il requisito della diminuzione del fatturato o del volume d’affari: la scelta delle attività, dunque, avverrà in base ai codici Ateco. Il contributo sarà automatico per chi l’ha già ottenuto nella passata edizione. In questo caso, quindi, non si dovrà presentare domanda. Negli altri casi, 10 giorni dopo la richiesta, verrà erogato l’aiuto direttamente sul conto corrente dell’interessato.

Il provvedimento prevede anche aiuti per gli affitti commerciali e la cancellazione della seconda rata Imu prevista per dicembre per le attività coinvolte nella chiusura. Ci sarà anche un’ulteriore proroga della cassa integrazione (si parla di altre 10 settimane per arrivare al 31 gennaio 2021, più le 8 settimane previste dalla legge di Bilancio), un contributo una tantum per gli stagionali del turismo, dello spettacolo e dello sport ed una quarta mensilità del reddito di emergenza.

"Sono già pronti gli indennizzi a beneficio di tutti coloro che verranno penalizzati da queste nuove norme", ha dichiarato ieri il premier Conte in relazione ai ristori destinati alle attività penalizzate dal nuovo Dpcm. “Mi rendo conto – aveva detto - dei nuovi sacrifici che stiamo chiedendo soprattutto ad alcune categorie: ristoratori, proprietari e gestori di palestre, artisti, artigiani. Non mi piace fare promesse, preferisco prendere un impegno a nome del governo: sono già pronti gli indennizzi a beneficio di tutti coloro che verranno penalizzati da queste nuove norme".