Italia Markets open in 7 hrs 22 mins

Nuovo indebolimento su attività imprese eurozona a novembre -3-

Voz

Roma, 22 nov. (askanews) - Secondo Chris Williamson, capo economista di Markit i dati dell'indice Pmi dovrebbero corrispondere a una crescita del pil che nel terzo trimestre sarebbe rallentata al più 0,1 per cento rispetto ai tre mesi precedenti, a fronte del più 0,2 per cento del secondo trimestre.

"A novembre si osservano inoltre gli ulteriori segnali di quanto la debolezza si stia riversando sul settore dei servizi, manifestandosi in particolare con la debole crescita occupazionale", rileva. "Il forte aumento dei posti di lavoro di inizio anno ha fornito un supporto chiave alle aziende dei servizi che operano nel settore nazionale. Ma con l'attuale crescita occupazionale al tasso più lento da inizio 2015, non sorprende constatare che il settore dei servizi è in difficoltà".

"Sono ben accolti i timidi segnali di ripresa nei paesi chiave come Francia e Germania, così come il rallentamento del declino manifatturiero. Purtroppo - conclude Williamson - emergono nuove preoccupazioni su come il resto della regione sia scivolata in contrazione per la prima volta dal 2013".