Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.066,55
    -732,55 (-3,36%)
     
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,29 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,87 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    27.153,83
    -159,27 (-0,58%)
     
  • Petrolio

    79,43
    -4,06 (-4,86%)
     
  • BTC-EUR

    19.531,42
    -315,18 (-1,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    434,61
    -9,92 (-2,23%)
     
  • Oro

    1.651,70
    -29,40 (-1,75%)
     
  • EUR/USD

    0,9702
    -0,0136 (-1,38%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     
  • HANG SENG

    17.933,27
    -214,63 (-1,18%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.348,60
    -78,54 (-2,29%)
     
  • EUR/GBP

    0,8923
    +0,0184 (+2,11%)
     
  • EUR/CHF

    0,9511
    -0,0098 (-1,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,3163
    -0,0099 (-0,75%)
     

Nuovo suicidio in carcere: vittima un ragazzo di 25 anni

Carcere delle Vallette
Carcere delle Vallette

Un 25enne si è suicidato nel carcere delle Vallette di Torino. Il ragazzo si è infilato la testa in un sacchetto di plastica. Il ministro della Giustizia Marta Cartabia è intervenuto dopo l’ennesimo caso di suicidio in carcere, spiegando che la qualità di vita per i detenuti può essere migliorata. Il giovane si sarebbe tolto la vita lo scorso 2 agosto.

Torino, 25enne si suicida in carcere: tutelata la privacy del ragazzo

Secondo caso di suicidio in carcere in una sola settimana. Dopo l’episodio di Donatella avvenuto presso la casa circondariale di Montorio (Verona) a Torino, un ragazzo di 25 anni si è tolto la vita coprendosi con un lenzuolo e ficcando la testa in un sacchetto di plastica (alcune testate parlano di sacchetto di nylon). Non sono state diffuse le generalità del giovane per questioni di privacy. L’episodio ha provocato l’intervento immediato di Marta Cartabia riguardo alla situazione.

Le dichiarazioni di Cartabia

Queste le dichiarazioni di Marta Cartabia riportate da Tag24.it: “Un episodio che rende l’estate nelle strutture carcerarie alquanto drammatica: il Ministero, l’amministrazione penitenziaria stanno facendo il massimo per migliorare complessivamente la qualità della vita e del lavoro nei nostri istituti, ma il dramma dei cinquantuno suicidi dall’inizio dell’anno è una piaga che riguarda l’intero Stato e l’intera comunità”.