Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.717,42
    +79,23 (+0,31%)
     
  • Dow Jones

    34.479,60
    +13,36 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    14.069,42
    +49,09 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    28.948,73
    -9,83 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    70,78
    +0,49 (+0,70%)
     
  • BTC-EUR

    29.653,77
    -1.417,58 (-4,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    924,19
    -17,62 (-1,87%)
     
  • Oro

    1.879,50
    -16,90 (-0,89%)
     
  • EUR/USD

    1,2107
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    4.247,44
    +8,26 (+0,19%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,25 (+0,36%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.126,70
    +30,63 (+0,75%)
     
  • EUR/GBP

    0,8581
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0870
    -0,0021 (-0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,4713
    -0,0008 (-0,05%)
     

Occupy marciapiede. Per bar e ristoranti senza dehors Roma libera spazi

·Collaboratrice Social News
·1 minuto per la lettura
(Photo: FILIPPO MONTEFORTE via AFP via Getty Images)
(Photo: FILIPPO MONTEFORTE via AFP via Getty Images)

Banconi, sedie e tavolini posizionati sui marciapiede, per permettere ai bar privi di dehors di accogliere i clienti, nonostante le restrizioni pandemiche. La delibera, proposta dall’assessore al Commercio Andrea Caia, è stata approvata in Campidoglio e darà la possibilità agli esercenti - impossibilitati per forza di spazi a posizionare tavolini all’esterno - di aggirare l’ostacolo: un’iniziativa che andr incontro a circa il 40% degli esercizi del territorio romano, secondo quanto riferito da Confesercenti.

“Ho pensato a quest’estensione Osp (Occupazione di suolo pubblico) così da ovviare al problema per chi non aveva la possibilità di posizionare sedie e tavolini all’esterno ed era quindi costretto al solo asporto” spiega ad Huffpost l’assessore Caia “Dall’inizio della pandemia abbiamo aperto un dialogo con le associazioni di categorie. Ci siamo fatti portavoce di quello che credevamo giusto per le attività produttive e per i posti di lavoro che offrono”.

In una città come Roma, il traffico è uno dei problemi che quotidianamente complica la vita dei residenti, ma l’assessore rassicura: l’iniziativa non avrà incidenza sulla viabilità. Questo perché l’ingombro sarà molto ridotto: “Gli esercizi avranno a disposizione un metro perpendicolarmente alla vetrina - per tutta la lunghezza, salvo gli accessi - per posizionare un bancone o anche arredi minimali, tavolini e sedie di dimensioni ridotte, che permettano ai cittadini di usufruire del servizio all’esterno e ai locali di non perdere quei guadagni”. Il tutto, senza dover pagare un’aggiunta: “Per il momento, come per le altre occupazioni, è derogata direttamente dallo Stato, quindi sarà gratuita almeno fino giugno e speriamo che nella conversione in legge del decreto venga portata fino a dicembre”....

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.