Italia Markets close in 57 mins

Ocse: Italia cancelli quota 100 e proceda a ampia riforma fisco

Voz

Roma, 21 nov. (askanews) - L'Ocse chiede all'Italia una riforma del sistema fiscale di ampia portata, assieme a una "razionalizzazione" della spesa pubblica, la cancellazione di quota 100 sulle pensioni e il mantenimento del collegamento dell'età pensionabile con la speranza di vita. Sono alcuni dei punti chiave elencati nel capitolo sulla Penisola dell'ultimo Economic Outlook. Il primo è sul fisco: "una riforma comprensiva è cruciale - dice l'ente parigino - per migliorare l'efficacia della spesa, l'equità e l'efficienza e per ridurre il fardello debitorio".

Lo studio chiede anche di apportare miglioramenti al servizi pubblici e ridurre le incombenze regolamentari, mentre vanno rafforzati i servizi di collocamento e formazione, cosa che migliorerebbe investimenti e ridurrebbe le disparità regionali.

Secondo l'Ocse, per mettere il debito su una traiettoria di riduzione e al tempo steso sostenere la crescita è necessario mettere in campo un piano di bilancio di medio termine assieme a riform strutturali su più versanti. "Attuare delle spending review per razionalizzare la spesa, cancellare gli schemi sul pensionamento anticipato introdotti nel 2019 (quota 100) e preservare il legame tra età di pensionamento e speranza di vita - dice l'Ocse - libererebbe risorse per programmi pubblici più efficienti e l'equità intergenerazionale".

L'Organizzaizone per la cooperazione e lo sviluppo economico chiede anche di eliminare i sussidi ambientali che si sono rivelai controproducenti.