Italia markets close in 4 hours
  • FTSE MIB

    24.730,73
    +120,44 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    34.589,77
    +737,24 (+2,18%)
     
  • Nasdaq

    11.468,00
    +484,22 (+4,41%)
     
  • Nikkei 225

    28.226,08
    +257,09 (+0,92%)
     
  • Petrolio

    81,51
    +0,96 (+1,19%)
     
  • BTC-EUR

    16.385,97
    +111,79 (+0,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    405,70
    +5,00 (+1,25%)
     
  • Oro

    1.795,80
    +35,90 (+2,04%)
     
  • EUR/USD

    1,0452
    +0,0044 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    4.080,11
    +122,48 (+3,09%)
     
  • HANG SENG

    18.736,44
    +139,21 (+0,75%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.987,64
    +22,92 (+0,58%)
     
  • EUR/GBP

    0,8573
    -0,0051 (-0,59%)
     
  • EUR/CHF

    0,9858
    +0,0022 (+0,22%)
     
  • EUR/CAD

    1,4038
    +0,0072 (+0,52%)
     

Ok Ue a 2 mld aiuti Italia a riassicurazioni scambi gas e elettricità

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 30 set. (askanews) - La Commissione europea ha approvato, alla luce delle norme in materia di aiuti di Stato, un regime italiano da 2 miliardi di euro per la riassicurazione del rischio di credito legato agli scambi di gas naturale ed energia elettrica nel contesto della guerra della Russia contro l'Ucraina.

Il regime sarà gestito dalla Sace, l'agenzia italiana per il credito all'esportazione, che sottoscriverà con gli assicuratori contratti di riassicurazione a copertura dei rischi di credito legato agli scambi di gas naturale ed energia elettrica, ricevendo una controgaranzia dallo Stato italiano per coprire i rischi propri.

Con un comunicato, Bruxelles rileva che il provvedimento si prefigge di limitare i rischi cui sono attualmente esposti gli assicuratori offrendo ai clienti una copertura assicurativa del credito commerciale. La misura renderà inoltre più facile per questi clienti ottenere un rinvio del pagamento delle bollette energetiche fino a 24 mesi, sulla base di un accordo con i loro fornitori di energia. Allo stesso tempo, garantirà che l'assicurazione del credito commerciale continui a risultare disponibile per le imprese, evitando che esse debbano pagare le bollette energetiche in anticipo o entro qualche settimana, riducendo così il loro fabbisogno immediato di liquidità.

La Commissione ha valutato la misura alla luce delle norme dell'Ue in materia di aiuti di Stato, riconoscendo che l'economia sta attraversando un grave turbamento. H quindi constatato che la misura notificata dall'Italia è compatibile con i principi enunciati nel trattato, si legge, e che risulta adeguata a porre rimedio a un grave turbamento dell'economia italiana. Il regime risulta necessario, adeguato e proporzionato per porre rimedio a un grave turbamento dell'economia. Su queste basi la Commissione ha approvato la misura in quanto conforme alle norme dell'Unione sugli aiuti di Stato.