Italia markets open in 2 hours 46 minutes
  • Dow Jones

    32.654,59
    +431,17 (+1,34%)
     
  • Nasdaq

    11.984,52
    +321,73 (+2,76%)
     
  • Nikkei 225

    26.818,41
    +158,66 (+0,60%)
     
  • EUR/USD

    1,0536
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • BTC-EUR

    28.311,63
    -652,96 (-2,25%)
     
  • CMC Crypto 200

    670,59
    +427,92 (+176,33%)
     
  • HANG SENG

    20.472,52
    -130,00 (-0,63%)
     
  • S&P 500

    4.088,85
    +80,84 (+2,02%)
     

Olimpiadi, Politecnico Torino: 'realizza Visitor Center Shougang per Giochi Pechino'

·2 minuto per la lettura

(Adnkronos) - C’è anche il contributo del Politecnico di Torino alle Olimpiadi di Pechino 2022. L’ateneo torinese ha, infatti, progettato il Visitor Center del sito olimpico di Shougang, dove si svolgeranno le gare di Big Air (snowboard e freestyle skiing) durante le prossime olimpiadi in programma dal prossimo 4 febbraio. Si tratta dell’unica realtà straniera invitata a partecipare alla progettazione di spazi destinati ai XXIV Giochi Invernali.

Il progetto è stato condotto dal Dipartimento di Architettura e Design, con la consulenza dei Dipartimenti di Ingegneria Strutturale e Geotecnica e di Energia e coordinato da Michele Bonino, docente del Politecnico e delegato del Rettore Guido Saracco alle Relazioni internazionali con la Cina e i Paesi Asiatici e la realizzazione è stata portata a termine in collaborazione con la Tsinghua University di Pechino.

L’opera, nata dalla riqualificazione di un’ex area industriale dismessa, e’ parte di un ampio progetto di rigenerazione urbana, quello dell’area di Shougang, che ha l’obiettivo di creare spazi adatti al benessere fisico, allo sport e alla socialità partendo dalla valorizzazione del patrimonio edilizio esistente. Il sito di Shougang, che si estende su 9 milioni di metri quadrati un tempo occupati dalla più grande acciaieria di Stato, è stato dismesso nel 2005 per ridurre l’inquinamento su Pechino.

Il Visitor Center, 11mila metri quadrati nel cuore del cluster olimpico, offre, alla base dell’edificio, un grande playground che favorirà il movimento e le interazioni tra corpo e spazio, mentre, ai piani superiori, ampie aree per i visitatori del sito olimpico illuminate da grandi vetrate che permetteranno di ammirare dall’alto l’intero cluster di gara, a partire dal Big Air Slope, il primo impianto permanente al mondo dedicato alla disciplina, progettato dalla Tsinghua University.

"Aver sviluppato un sito olimpico in un’area industriale dismessa ha un forte valore simbolico: il governo cinese ha chiesto un uso accorto delle risorse esistenti e il riutilizzo di edifici già presenti in loco, puntando al contenimento dei costi e alla sostenibilità dell’olimpiade - racconta Michele Bonino - il Visitor Center è un biglietto da visita di questo approccio: è stato mantenuto lo scheletro strutturale della vecchia fabbrica e, al suo interno, un nuovo volume di cemento e vetro è stato pensato per rimanere sospeso da terra. Grazie a una soluzione tecnica innovativa, lascia il piano terreno quasi libero da appoggi, creando una piazza pubblica coperta che accoglie i visitatori all’inizio della loro esperienza olimpica".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli