Italia markets close in 1 hour 56 minutes
  • FTSE MIB

    22.571,50
    -79,28 (-0,35%)
     
  • Dow Jones

    31.218,62
    +30,24 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    13.483,83
    +26,59 (+0,20%)
     
  • Nikkei 225

    28.756,86
    +233,60 (+0,82%)
     
  • Petrolio

    53,11
    -0,20 (-0,38%)
     
  • BTC-EUR

    26.081,85
    -1.572,26 (-5,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    630,54
    -49,37 (-7,26%)
     
  • Oro

    1.866,30
    -0,20 (-0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2149
    +0,0034 (+0,28%)
     
  • S&P 500

    3.853,68
    +1,83 (+0,05%)
     
  • HANG SENG

    29.927,76
    -34,71 (-0,12%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.631,99
    +7,95 (+0,22%)
     
  • EUR/GBP

    0,8854
    -0,0012 (-0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0768
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,5326
    +0,0036 (+0,24%)
     

Olivia Paladino con una Hermes: il web insorge

·1 minuto per la lettura
Borsa Hermes fidanzata Conte
Borsa Hermes fidanzata Conte

Dopo essersi presentata al fianco di Giuseppe Conte con una presunta borsa Hermes Kelly, la compagna del Premier Conte Olivia Paladino è stata presa di mira sui social: i detrattori hanno fatto leva sul prezzo dell’oggetto, che vale più di 80 mila euro, e su uno spreco di denaro pubblico ipotizzando che sia stato un regalo del fidanzato. Ma entrambe le polemiche sembrano essere sterili ed evitabili per diversi motivi.

Borsa Hermes della compagna di Conte

Il primo è che confrontando la borsa della first lady con quella della foto presa dal catalogo di Ferfetech dagli utenti, le due appaiono essere differenti. Sui lati della borsa indossata mancano infatti dei triangoli in pelle presenti sulla versione vintage più costosa.

Potrebbe quindi trattarsi di una Hermes non da collezione e di un modello diverso da quello presente sul suddetto sito: non è detto dunque che sia stata pagata 81 mila euro. Dato che le foto sono sfocate, potrebbe inoltre trattarsi di un’imitazione e non dell’originale.

Il secondo è che nessuno ha la certezza che gliel’abbia regalata Giuseppe Conte. Olivia Paladino è infatti manager di un lussuoso hotel nel centro di Roma, il Grand Hotel Plaza. Avrebbe quindi potuto acquistarla grazie ai suoi risparmi personali e non tramite quelli del Premier, che sarebbero comunque parte dello stipendio percepito debitamente e non sottratto alla spesa pubblica.