Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.616,02
    -699,83 (-1,31%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Onu, Guterres: fame e malnutrizione risultato di nostra inazione

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

New York, 23 set. (askanews) - Sono tre miliardi le persone che non possono permettersi una dieta sana e due miliardi sono quelle in sovrappeso o obese. Sono invece 462 milioni le persone sottopeso, mentre quasi 1/3 di tutto il cibo prodotto, viene perso o sprecato". Il segretario generale della Nazioni Unite, Antonio Guterres, interviene al Summit sul cibo, organizzato in parallelo all'Assemblea generale dando i numeri di una crisi globale dove l'accesso ad un cibo nutriente e sostenibile non è alla portata di tutti.

"Malnutrizione, fame e carestia, non sono forze della natura. Sono il risultato delle azioni o delle inazioni di tutti noi, come comunità globale" aggiunge Guterres precisando che anche la produzione di alimenti contribuisce all'emergenza climatica e genera conflitti in varie aree del mondo.

Guterres chiama all'appello non solo i capi di governo, ma anche le aziende private, i produttori di alimenti, le compagnie di trasporti e di marketing perché si lavori insieme al cambiamento di modelli nutrizionali sostenibili per le persone e per l'ambiente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli