Italia markets close in 4 hours 39 minutes
  • FTSE MIB

    20.794,03
    -167,35 (-0,80%)
     
  • Dow Jones

    29.134,99
    -125,82 (-0,43%)
     
  • Nasdaq

    10.829,50
    +26,58 (+0,25%)
     
  • Nikkei 225

    26.173,98
    -397,89 (-1,50%)
     
  • Petrolio

    79,31
    +0,81 (+1,03%)
     
  • BTC-EUR

    19.926,87
    -1.374,43 (-6,45%)
     
  • CMC Crypto 200

    435,82
    -23,32 (-5,08%)
     
  • Oro

    1.638,30
    +2,10 (+0,13%)
     
  • EUR/USD

    0,9568
    -0,0030 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.647,29
    -7,75 (-0,21%)
     
  • HANG SENG

    17.250,88
    -609,43 (-3,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.309,07
    -19,58 (-0,59%)
     
  • EUR/GBP

    0,8973
    +0,0034 (+0,38%)
     
  • EUR/CHF

    0,9464
    -0,0051 (-0,53%)
     
  • EUR/CAD

    1,3163
    -0,0007 (-0,05%)
     

Opec+ concorda lieve taglio produzione di petrolio

Una miniatura di una pompa petrolifera davanti al logo Opec

LONDRA (Reuters) - L'Opec e gli alleati, tra cui la Russia, hanno concordato un lieve taglio della produzione di petrolio per sostenere i prezzi, che sono scesi sui timori di un rallentamento economico.

I produttori di petrolio ridurranno la produzione di 100.000 barili al giorno, pari a solo lo 0,1% della domanda globale, per il mese di ottobre e hanno anche stabilito di potersi riunire in qualsiasi momento per regolare la produzione prima della prossima riunione, prevista per il 5 ottobre.

La decisione mantiene essenzialmente lo status quo, con l'Opec che ha assistito a forti fluttuazioni dei prezzi del petrolio, provocate da molteplici fattori in entrambe le direzioni.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Gianluca Semeraro)