Italia markets open in 2 hours 55 minutes
  • Dow Jones

    35.911,81
    -201,79 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    14.893,75
    +86,95 (+0,59%)
     
  • Nikkei 225

    28.331,16
    +206,88 (+0,74%)
     
  • EUR/USD

    1,1423
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • BTC-EUR

    37.367,28
    -605,48 (-1,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.023,90
    -1,83 (-0,18%)
     
  • HANG SENG

    24.240,11
    -143,21 (-0,59%)
     
  • S&P 500

    4.662,85
    +3,82 (+0,08%)
     

Opec+ verso conferma piani aumento produzione greggio a febbraio - fonti

·1 minuto per la lettura
Una miniatura di una pompa petrolifera davanti al logo Opec

LONDRA/MOSCA (Reuters) - L'Opec+ dovrebbe attenersi ai piani di aumento della produzione di petrolio a febbraio quando si riunirà domani, prevedendo un impatto lieve e di breve durata sulla domanda da parte della variante del coronavirus Omicron.

Lo hanno riferito a Reuters tre fonti del gruppo di produttori di petrolio.

L'Opec+, il gruppo dell'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (Opec) e dei suoi alleati guidati dalla Russia, ha gradualmente revocato i tagli record alla produzione concordati nel 2020 per contrastare la riduzione della domanda dovuta alla pandemia.

Secondo i piani vigenti, l'Organizzazione dovrebbe alzare l'obiettivo di produzione di febbraio di 400.000 barili al giorno come ha fatto ogni mese dalla metà del 2021.

In un rapporto tecnico visionato ieri da Reuters, il gruppo ha minimizzato l'impatto sul mercato petrolifero della variante Omicron.

"L'impatto di... Omicron... dovrebbe essere lieve e di breve durata, in quanto il mondo è sempre più preparato a gestire il Covid-19 e le sfide ad esso correlate", afferma il rapporto del Comitato Tecnico Congiunto (Jtc).

"Ciò si somma a una prospettiva economica stabile sia nelle economie avanzate che in quelle emergenti".

Mentre il gruppo ha alzato i suoi obiettivi, gli aumenti della produzione non hanno tenuto il passo dal momento che alcuni membri sono alle prese con limiti di capacità.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli