Italia Markets closed

Ordinano vestiti, ricevono 25 mila pillole di ecstasy

Una coppia di mezza età residente in Austria aveva ordinato dei vestiti online, ma quando ha aperto il pacco è rimasta sorpresa del contenuto. La donna, di 58 anni, anzichè trovare quello che aveva acquistato su Internet si è ritrovata tra le mani un sacco con 25 mila compresse di ecstasy.

Beffa nella beffa, la signora ha scambiato quelle pillole viola per pietre decorative, ma il marito di 59 anni ha subito pensato che potesse trattarsi di droga, così ha restituito il pacco all'ufficio postale locale di Linz, nell'Alta Austria. L'ufficio è stato altrettanto stupito e ha informato la polizia che, a sua volta, ha messo in allerta il dipartimento di narcotici del comando della città di Linz.

Secondo quanto riporta la Cnn, per le forze dell'ordine austriache le 24.800 pillole varrebbero circa € 500.000. In base alle ultime indiscrezioni il pacchetto era destinato alla Scozia. La polizia scozzese e la National Crime Agency (NCA) del Regno Unito stanno indagando congiuntamente sulla questione.

LEGGI ANCHE: Milano, nascondeva tra le scarpe 400 dosi di cocaina: arrestato

Di certo c'è che i Paesi Bassi sono uno dei maggiori produttori di droghe del mondo e, come si legge sul sito della Cnn, all'inizio di quest'anno i funzionari doganali olandesi hanno riferito che la quantità di ecstasy e anfetamine inviate per posta era triplicata da 137 chilogrammi (302 libbre) nel 2016 a 460 chilogrammi nel 2018.