Italia markets close in 8 hours 17 minutes
  • FTSE MIB

    24.396,01
    -406,89 (-1,64%)
     
  • Dow Jones

    34.269,16
    -473,66 (-1,36%)
     
  • Nasdaq

    13.389,43
    -12,43 (-0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.147,51
    -461,08 (-1,61%)
     
  • Petrolio

    65,67
    +0,39 (+0,60%)
     
  • BTC-EUR

    47.036,72
    +892,30 (+1,93%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.545,02
    +1.302,34 (+536,65%)
     
  • Oro

    1.834,70
    -1,40 (-0,08%)
     
  • EUR/USD

    1,2137
    -0,0015 (-0,12%)
     
  • S&P 500

    4.152,10
    -36,33 (-0,87%)
     
  • HANG SENG

    28.150,35
    +136,54 (+0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.946,06
    -77,29 (-1,92%)
     
  • EUR/GBP

    0,8586
    -0,0003 (-0,04%)
     
  • EUR/CHF

    1,0977
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4680
    -0,0013 (-0,09%)
     

Ore 14.30, i 'nemici' di nuovo faccia a faccia: Milan, Inter e Juve accerchiate in Lega. Roma, Toro e Genoa pensano a una causa contro Agnelli

Alessandro Di Gioia
·2 minuto per la lettura

La resa dei conti, per la prima volta faccia a faccia dopo il tentativo di "scissione": Milan, Inter e Juventus si apprestano a tornare in assemblea di Lega Serie A, in seguito al caos causato dalla scelta di fondare la Superlega europea assieme alle nove big, sei inglesi e alle tre spagnole, poi naufragata miseramente.

ASSEMBLEA PER IL PACCHETTO 2 DEI DIRITTI: MILAN, INTER E JUVE ACCERCHIATE - Appuntamento alle ore 14.30: dopo gli insulti degli ultimi giorni i "nemici" si trovano di nuovo vis a vis, Milan, Inter e Juve accerchiate nell'assemblea convocata per l'assegnazione del pacchetto 2 dei diritti televisivi, l'unico ancora vacante, che prevede la trasmissione di tre partite a giornata in co-esclusiva con Dazn. La Lega Serie A ha infatti convocato l'incontro in via d’urgenza, per discutere sul tema: la riunione si svolgerà esclusivamente in videoconferenza, ma per forza di cose le tematiche trattate saranno molteplici.

PRESENTE ANCHE LOTITO - Prima volta che i club si trovano di fronte, l'argomento Superlega verrà certamente trattato: tra l'altro Claudio Lotito, presidente della Lazio non presente all'ultimo incontro perché inibito, ci sarà a quello di venerdì, perché quando si prendono decisioni patrimoniali, essendo lui proprietario del club capitolino, anche da inibito potrà partecipare.

ROMA, TORO E GENOA PRONTE ALLA CAUSA AD AGNELLI - La Superlega ha lasciato strascichi pesantissimi all'interno del calcio italiano, come in quello spagnolo; c'è chi è pronto a chiedere il conto, in particolare Roma, Torino e Genoa sono pronte ad intraprendere un'azione di responsabilità contro il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, perché il numero 1 bianconero rappresentava tutte e 20 le società nel comitato dei 5 manager incaricati di trattare con il consorzio. Nubi nere e minacciose previste per un venerdì di fine aprile.

@AleDigio89