Italia markets open in 3 hours 29 minutes
  • Dow Jones

    29.225,61
    -458,13 (-1,54%)
     
  • Nasdaq

    10.737,51
    -314,13 (-2,84%)
     
  • Nikkei 225

    25.979,75
    -442,30 (-1,67%)
     
  • EUR/USD

    0,9803
    -0,0016 (-0,17%)
     
  • BTC-EUR

    19.792,60
    -195,05 (-0,98%)
     
  • CMC Crypto 200

    443,32
    -2,66 (-0,60%)
     
  • HANG SENG

    17.171,56
    +5,69 (+0,03%)
     
  • S&P 500

    3.640,47
    -78,57 (-2,11%)
     

Ospedale Moscati, stop alle ambulanze del 118 che non hanno pazienti in codice rosso

ambulanza pronto soccorso moscati di avellino
ambulanza pronto soccorso moscati di avellino

Dopo quello degli interventi chirurgici deciso dalla direzione sanitaria nei giorni scorsi, all’Ospedale “Moscati” di Avellino arriva anche quello alle ambulanze del 118 che non hanno pazienti in codice rosso.

Stop alle ambulanze del 118 che non hanno pazienti in codice rosso per fronteggiare la grave situazione di sovraffollamento che da giorni si registra nel Pronto Soccorso irpino.

Con una nota nota inviata a Rosaria Bruno – responsabile del 118 dell’Azienda Sanitaria Locale di Avellino –  il direttore sanitario dell’ospedale San Giuseppe Moscati,  Rosario Lanzetta, la invita a “voler considerare le implicazioni medico legali legate ad incauti trasferimenti” di pazienti che non siano quelli classificati in codice rosso.

Occorre sottolineare che già nei giorni scorsi la direzione sanitaria aveva deciso lo stop agli interventi chirurgici programmati e non urgenti al fine di recuperare posti letto e personale medico da destinare all’emergenza.

Da quanto riportano i media locali, per fare fronte all’emergenza del pronto soccorso del Moscati , l’Asl di pertinenza è pronta a dare il suo supporto : “Come Asl ci impegniamo a rafforzare la risposta delle nostre strutture sul territorio alle istanze dei pazienti”,

Neanche un mese fa,  una situazione simile si era verificata all’Ospedale Cardarelli di Napoli.   La Direzione generale dell’Ospedale Cardarelli di Napoli aveva infatti deciso la temporanea sospensione dell’accettazione in Pronto Soccorso dove potevano accedere solo i pazienti in codice rosso.