Italia markets close in 4 hours 16 minutes
  • FTSE MIB

    25.437,73
    +86,13 (+0,34%)
     
  • Dow Jones

    34.838,16
    -97,31 (-0,28%)
     
  • Nasdaq

    14.681,07
    +8,39 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • Petrolio

    71,60
    +0,34 (+0,48%)
     
  • BTC-EUR

    32.538,47
    -976,30 (-2,91%)
     
  • CMC Crypto 200

    940,30
    -20,59 (-2,14%)
     
  • Oro

    1.813,50
    -8,70 (-0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,1895
    +0,0018 (+0,15%)
     
  • S&P 500

    4.387,16
    -8,10 (-0,18%)
     
  • HANG SENG

    26.194,82
    -40,98 (-0,16%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.124,59
    +7,97 (+0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8532
    -0,0019 (-0,22%)
     
  • EUR/CHF

    1,0729
    -0,0017 (-0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4870
    +0,0028 (+0,19%)
     

Osservatorio Sigep: filiera gelato sbarca in Asia e Nord America

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 lug. (askanews) - Asia e Nord America, nuove frontiere del gelato artigianale. Lo conferma l'Osservatorio Sigep, il Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione artigianali e Caffè di Italian Exhibition Group, la cui 43ª edizione si terrà dal 22 al 26 gennaio 2022 alla Fiera di Rimini.

L'export degli ingredienti e semilavorati viaggia infatti sulle rotte di Cina e Sud Est asiatico e cresce anche in Medio Oriente. Puntano verso l'estero i tre quarti dei macchinari per la produzione di gelato, con una ripresa del mercato tedesco e l'exploit della Corea del Sud. Segnale interessante per l'internazionalizzazione delle gelaterie arriva dalle insegne estere, in aumento negli ultimi 18 mesi a livello globale.

L'export di ingredienti per il gelato artigianale nel 2019 segnava una crescita del 6% sul quadriennio precedente e da lì riparte puntando a Oriente. Anche Stati Uniti ed Europa mostrano vitalità. "Il mercato europeo totalizza circa il 60% dei nostri volumi di produzione. Ricordo che la Spagna è il terzo mercato europeo, dopo la Germania, per il gelato artigianale, il cui potenziale è legato all'economia turistica. Interessante anche la Polonia. Ora quello che occorre è una promozione strutturata e sostenuta che parte dall'ICE e arriva alle aziende, passando per le Camere di Commercio", conclude Roberto Leardini, presidente del gruppo prodotti per gelato di Unione Italiana Food.

MACCHINARITra macchine per la produzione e vetrine frigo, il 75% della produzione italiana di tecnologie professionali per le gelaterie esce dal Paese. Il 2021 mostra segnali positivi da Germania e Corea del Sud. "In Italia il nostro settore - spiega Marco Cavedagni, presidente di Acomag, l'associazione che raggruppa i costruttori italiani di macchine per gelaterie - ha ricevuto una spinta dagli incentivi per Industria 4.0, ma usciamo da un periodo in cui, tra il 2019 e il 2020, in media, abbiamo perso tra il 30 e il 35% della produzione. Il sentiment per la prima metà del 2021 è positivo, ci attendiamo un rimbalzo a due cifre, con la Germania molto dinamica".

Carpigiani, leader di settore, trova invece nel Far East un exploit. "Nell'anno 2020/2021 l'export di macchinari - dichiara Achille Sassoli de Bianchi, market development director di Carpigiani SpA - ha raggiunto il 90% a valore della nostra produzione. I Paesi esteri in cui stiamo riscontrando i risultati migliori sono la Corea del Sud, USA e Regno Unito. E anche l'Italia sta avendo una stagione particolarmente positiva".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli