Italia Markets open in 2 hrs 39 mins

Ottimismo imperversa ad oltranza

Bruno Chastonay
 

Situazione generale invariata, di aumento timori e tensioni a livello politica, geopolitica, ma in mercati sempre al massimo dell’ottimismo, con largo uso di strumenti a protezione posizioni, esposizioni. La propensione al RISCHIO resta elevata, e questo spinge EMERGENTI, a scapito valori RIFUGIO, quali CHF, YEN, ORO, SEK, NOK, CECO (Shanghai: 603698.SS - notizie) . Una debolezza di fondo dell’EURO, con mercato posizionato long ai massimi, a seguito di dati economici sotto aspettative, clima politica interna, e a fronte di un miglioramento USA, eccetto la sua politica/Trump. Con la forza maggiore del DOLL, su max2,5 mesi, vengono penalizzate ANGLO, con pure dati negativi in AUD, NZD, CAD, BRAS, MEX. E la GBP resta soggetta agli andamenti e aspettative sulle trattative in corso EU-UK su BREXIT. Con l’accordo raggiunto venerdì, si passa alla FASE2, e l’ottimismo spinge GBP max6mesi su euro, con +1.7pc, e yen con +2.0pc. Balzo BANCHE, spinta rinnovata per gli INDICI, aiutati anche dal rialzo PETROLIO, ENERGIA, dati CINA import/export con rialzi robusti, oltre che dalla recente revisione fiscale Usa. Meglio quindi USA, ASIA, con EU che langue. Per le BANCHE positivo il rinvio dell’applicazione norme BASILEA3. Dati positivi pure dal GIAPP, nel previsto per UK, e ancora delusione per GER, con segnali di rallentamento. Sorpresa il recupero produzione in FF. Disoccupazione invariata, con nuovi occupati in rialzo oltre attese, ma delusione salari per gli USA. Sotto aspettative fiducia Michigan, calo inventari grossisti, rialzo marcato crediti al consumo.

Il rischio chiusura uffici governativi in USA è stato posticipato di 2 settimane. Sotto tono COMMODITY, anche in mancanza di segnali inflazione o di aumento della crescita e della domanda. Posizioni short in ORO ai record massimi, e quotazione nuovamente su min4 mesi. YIELDS in pressione invariata, eccetto un maggiore sostegno per periferici EU, e quindi dello SPREAD. Per gli INDICI, restano sui record massimi, con maggiore chiaro-scuro, e settoriali. In ASIA recupero da min2 mesi. Come detto, il DOLL risulta piu’ sostenuto, anche se frenato dalla situazione politica, e dai timori per il shut-down di uffici governativi, a seguito del tetto debito budget, e dal rientro dell’ottimismo per la riforma fiscale, in attesa di valutarne gli effetti reali. VALUTE, con rialzo DOLL, deboli ANGLO, con MEX, RUBLO, CECO, SING, NZD, AUD, CAD. stabili CINA, TURK, NOK, e recupero ampio HKdoll. Dopo il balzo iniziale, cede parzialmente la GBP, con calo rendimenti. In calo valute RIFUGIO, con CHF, YEN, seguite da EURO, SEK. E per le CRIPTO, il bitcoin ha superato con un balzo il record precedente, per poi perdere nuovamente, il 15pc in poche ore, confermando la completa irrazionalità e i rischi connessi, in questo “gambling”.

Possiamo quindi affermare che i mercati sono molto ben coscienti dei RISCHI presenti, ma al momento sempre incuranti, e alla ricerca spasmodica di rendimento, con protezioni tramite uso dei derivati, senza il vero sostegno dall’economia reale. E con le festività di questo periodo, le cose non migliorano, riducendo drasticamente le contropartite.

Dati economici

PETROLIO trivelle Usa 751 da 749. +2.0pc – EU Banche +2.3pc – CH yield 10anni -0.12pc. CS +4.6, UBS +2.5 – UK yield 1.28. produz manifatt +0.1, industr 0.0, costruz -0.2. 6.mese in espansione e max20 anni. BoE (Shenzhen: 000725.SZ - notizie) aspett inflaz su max a 2.9pc da 2.8, NIESR stima gdp 0.5 da 0.4pc. bil comm -10.78 da -10.45bln, non EU -2.38 da -2.99bln – GER yield 0.30. RWE (Amsterdam: RW6.AS - notizie) +2.0. Bil (Bruxelles: LU0006040975.BR - notizie) comm 19.9 da 21.9bln, export -0.4, import +1.8pc – FF yield 0.62. prod ind +1.9pc. budget ott -77.2 da -76.3bln. AirFF +5.9pc traffico – ITL yield 1.64. btp/bund 135. BPER +5.0, Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) +4.2, Intesa e BPM +2.8, Banche +3.0pc. Fiat (Hannover: FIA1.HA - notizie) +2.2, Buzzi +3.0 – ESP yield 1.38 – TURK prod ind ott 7.3 da 10.4anno – USA yield 2.38. crediti consumo ott 20.52 da 19.2bln. salari orari +0.2. disocc nov 4.1pc inv, nonfarm payrolls 228k da 244k. Inventari grossisti -0.5pc. Michigan 84.6 da 88.9, sentiment 96.8 da 98.5. Shake Shak +8pc, Coca Cola (NYSE: KO - notizie) -2.0 – CAD nuove costruz 252.2 da 222.7k. capacity 3.trim 85 da 84.3 – GIAPP Giapan Display +14pc. Curr acc ott +40.7pc a 2.44 da 1.84trln. salari +0.6anno da 0.9pc. consumi priv -0.5pc, spese cosietarie +1. 1 3.trim. eco watchers 55 da 52.2, prestiti +2.7pc. gdp 3trim 0.6 e 2.5anno, prezzi 0.1. – CINA bil comm surplus 40.2 da 38.2bln. export +12.3pc da 6.9, import 17.7 da 17.2pc – NZ vendite manifatt 3.trim -0.3 – AUD mutui ott 4.6 da -6.2pc – BRAS cpi nov 0.28 e 2.8anno da 2.70pc – INDIA depositi 3.5 da 8.1, prestiti 9.6 da 8.6, riserve doll 401.9 da 400.7bln – TAIW export +14pc – S.COREA HTC vendite nov -26pc.

Autore: Bruno Chastonay Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online