Italia Markets closed

Ottimismo prevale ancora sui timori

Bruno Chastonay
 

Per concludere la settimana abbiamo avuto la decisione di implementare le tariffe sulle importazioni di acciaio e alluminio, con esclusione di MEX, CAD, e riduzione per altri “alleati”, e contro gli interessi EU e CINA in particolare. Accettazione di incontro entro NORD COREA e USA. Quest’ultimo fattore, positivo, ha avuto la meglio su quello negativo, confermando quanto i mercati finanziari restino ottimisti. L’esenzione ha spinto al rialzo dollCAD, Peso MEX. Neppure i DATI GER, in rallentamento negli ultimi mesi ben oltre le aspettative, hanno scalfito il sentiment, valutandoli come “temporanei”, senza effetti sul trend di lungo termine. Il GIAPP ha confermato la sua politica monetaria super ampia, lasciando pure i tassi invariati. Seppure nelle previsioni, la speculazione long YEN, in attesa di un commento di rientro dal QE, ha dovuto liquidare, dando pressione a quest’ultimo.

La LIRA TURK ha subìto pesantemente il taglio rating, oltre ai problemi geopolitici in cui è coinvolta. Da notare il DOLL HK, suo minimo 33anni, da aumento timori liquidità, debiti, economia. Ampio recupero SEK, NOK, sostenute GBP dal recupero produzione industriale, CINA, URSS, mentre cedono LATAM, ZAR, INDIA, ASIA, CECO (Shanghai: 603698.SS - notizie) . Leggermente meglio CHF/cross, dopo recente affondo. Con il rientro dei timori GEOPOLITICI, ulteriore calo VOLATILITA’. E come il DOLL dimostra maggiore sostegno, sotto tono COMMODITY, ORO. Netto calo per i METALLI INDUSTRIALI, (piombo, nickel, stagno, rame, alluminio, zinco) causa le sanzioni in corso. Un ottimismo sugli INDICI in Asia, che non ha avuto seguito in EU. Poi abbiamo avuto il dato disoccupazione USA, invariato, con elevata occupazione, ma senza rialzi SALARI, che fanno recedere timori inflazione, lasciando aperta la speranza di 4 rialzi TASSI USA. Recede di nuovo DOLL, dando respiro a RAME, PETROLIO, EURO, INDICI. I vincitori di questa settimana, CAD e MEX, grazie a TRUMP, e il perdente CRIPTO VALUTE, dai timori autorità controllo.

Dati economici

CRIPTO Cina non riconosce come mezzo pagamento lecito. -10/14pc ulteriore, per poi tornare a +20pc – PETROLIO trivelle 796 da 800. +3.5pc – RAME +2.5pc – EU commissione bancaria, scrive regole per Fintech – CH yield 10anni 0.1180. Lagardere (Parigi: FR0000130213 - notizie) -4.5. UBS (Londra: 0QNR.L - notizie) passa a contabilità in dollari al posto del CHF - UK yield 1.50. prod costruz -3.4 e -3.9anno. prod ind 1.3 e 1.6anno, manifatt 0.1 e 2.7anno. aspett inflaz inv 2.9pc, bil comm -12.3bln da -11.97. non EU -3.87 da -3.89bln. NIESR stima gdp 0.3 da 0.4pc. Renold -15pc – GER yield 0.65. prod ind -0.1. bil comm 21.3 da 21.4bln. exp -0.5, imp -0.5pc. prod ind -0.1, curr acc +22bln – FF yield 0.90. Budget deficit genn -10.8bln da 5.4bln. prod ind -2.0pc. Auchan utili dimezzati, calo vendite FF e ITL – ITL yield 2.00pc. btp/bund 136. Prezzi prod ind 0.7 e 1.7anno. prestiti industr rialzo, NPL in calo inferiore. Telecom +2.5, Azimut (Milano: AZM.MI - notizie) utili e massa gestita rialzo marcato. Autogrill (Milano: AGL.MI - notizie) +3.5. Campari (Milano: CPR.MI - notizie) recupero ampio. Creval +10pc – ESP yield 1.42. prod ind 1.2 da 5.8anno – NOK cpi 0.8 e 1.4anno – CECO bil comm +11.9bln. cpi 1.8 da 2.2pc anno- CAD capacity 4.trim 86 da 85.1. disocc 5.8 pc da 5.9 – USA yield 2.90. Guadagni medi +0.1. disocc febbr 4.1pc inv, NFPR 313k da 239k. vendite grossisti +0.8pc. Claires verso fallimento. Tesla sotto pressione ulteriore – CINA Ford vendite -30pc. Cpi 1.2 da 2.9anno, max2013. Ppi 3.7 da 4.3pc. M2 8.8 da 8.2. Prestiti rialzo marcato – INDIA inflaz min 4anni. Riserve 420.7 da 420.6bln – GIAPP yield 0.05. Spese cons genn +2.7 da -2.5, M2 3.3 da 3.4pc. Salari 0.7pc inv. Tassi -0.10 – BRAS cpi 0.32 e 2.84anno.

Autore: Bruno Chastonay Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online