Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    41.216,70
    -9.575,51 (-18,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Ovs: vendite III trim. salgono a 378 mln (+5% a/a)

·1 minuto per la lettura

Le vendite di Ovs del terzo trimestre (dall’1 agosto al 31 ottobre 2021) sono state di circa 378 milioni di euro, in crescita dell’11% rispetto al terzo trimestre del 2019, e del 5% rispetto al terzo trimestre del 2020, nonostante lo stesso avesse beneficiato di un periodo di saldi concentrato nel mese di agosto. Lo rende noto Ovs in un comunicato nel quale precisa che l’ottimo andamento delle vendite ha conseguentemente comportato un’accelerazione significativa del deleverage atteso. La cassa generata nel medesimo periodo è stata di circa 63 milioni, circa 45 milioni superiore a quella generata nel terzo trimestre del 2019, e circa 10 milioni superiore a quella generata nel terzo trimestre del 2020. La posizione finanziaria netta rettificata al 31 ottobre 2021 è risultata essere pari a circa 255 milioni, in miglioramento di circa 100 milioni rispetto a quella al 31 ottobre 2020, raggiungendo, con un trimestre di anticipo, il valore di posizione finanziaria netta atteso per fine anno. In considerazione dell’evoluzione della struttura finanziaria di gruppo, Ovs, al fine di giungere ad un’ulteriore ottimizzazione delle linee a disposizione, procederà a rimborsare anticipatamente l’attuale linea bullet per complessivi 90 milioni. Tale rimborso, spiega la nota, si somma a quello di 160 milioni effettuato il 10 novembre 2021 a seguito dell’emissione del Sustainability-Linked Bond. Nel complesso ciò determinerà l’estinzione della linea Term B1 di 250 milioni, che aveva un costo di 400 Bps + Euribor 3M. "Il rimborso anticipato verrà effettuato con la cassa generata dalla gestione caratteristica del business senza ricorrere alle risorse derivanti dall’aumento di capitale, raccolte a fronte di possibili operazioni di M&A", conclude la nota.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli