Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    40.771,65
    +1.389,05 (+3,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

S&P 500: compratori difendono l’uptrend

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Come per quanto riguarda il DAX anche l’indice S&P 500 ha subito un ribasso nella giornata del 22 gennaio 2021, allontanando il principale paniere statunitense dai massimi storici. I compratori continuano a dominare il mercato: i prezzi hanno infatti rimbalzato in maniera quasi millimetrica sull’area di concentrazione di domanda compresa tra i 3.825 e i 3.820 punti. Su tale zona transitano il supporto espresso dai top del 13 gennaio 2021 e il 38,2% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutta la gamba di rialzo cominciata il 21 gennaio e il 23,6% di quello ottenuto collegando i minimi del 4 gennaio scorso fino ai massimi di sempre. È da sottolineare come una violazione di questo importante sostegno darebbe ai venditori l’occasione di riportare le quotazioni sull’intorno psicologico dei 3.800 punti, da cui potrebbero ripartire nuovamente gli acquisti. Fino a che non verrà violato il livello di concentrazione di domanda a 3.750 punti la tendenza rimarrà orientata positivamente. Operativamente si potrebbero valutare strategie di matrice long nell’eventualità di un allungo del ribasso in zona 3.800 punti. Lo stop loss sarebbe individuabile a 3.780 punti, mentre l’obiettivo a 3.825 punti. Al contrario, un ritorno sulle resistenze di breve a 3.850 punti darebbe l’opportunità di valutare strategie di stampo short con stop loss posizionato a 3.865 punti e target collocabile a 3.820 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 3.800 punti con stop loss da 3.780 punti e target a 3.825 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short da 3.850 punti avrebbero stop loss a 3.865 punti e obiettivo a 3.820 punti.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online