Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.848,58
    -214,97 (-0,93%)
     
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,64 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,92 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    28.966,01
    -1.202,26 (-3,99%)
     
  • Petrolio

    61,66
    -1,87 (-2,94%)
     
  • BTC-EUR

    36.861,31
    -3.015,48 (-7,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    912,88
    -20,25 (-2,17%)
     
  • Oro

    1.733,00
    -42,40 (-2,39%)
     
  • EUR/USD

    1,2088
    -0,0099 (-0,81%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    28.980,21
    -1.093,96 (-3,64%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.636,44
    -48,84 (-1,33%)
     
  • EUR/GBP

    0,8667
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0965
    -0,0048 (-0,43%)
     
  • EUR/CAD

    1,5380
    +0,0036 (+0,24%)
     

S&P 500: a cosa guardare nel breve periodo?

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Seduta poco mossa quella di ieri sull’indice di Borsa S&P 500. Dopo aver rotto la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi registrati il 26 e 28 gennaio 2021, le quotazioni sono riuscite a portarsi a 3.850 punti, dove è iniziata una correzione. I massimi storici sono ormai ad un passo ma i prezzi attuali non forniscono un rapporto di rischio/rendimento abbastanza interessante per guardare a strategie di stampo rialzista. In questo senso, un livello interessante potrebbe trovarsi in zona 3.780 punti, dove passa l’importante trendline che unisce i minimi del 2 settembre e 9 novembre 2020. Nel brevissimo periodo sarà interessante osservare la reazione dei corsi a ridosso del livello statico a 3.824 punti: una sua rottura avrebbe infatti la possibilità di innescare un nuovo ritracciamento per il principale listino statunitense. Un’estensione delle vendite al di sotto dei 3.760 punti metterebbe invece in pericolo il movimento ascendente di breve. Guardando ora al lato operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice rialzista da 3.780 punti con stop loss localizzato in zona 3.760 punti e obiettivo posto a 3.820 punti. Per quanto invece concerne le strategie di matrice short, queste potrebbero essere innescate da una discesa delle quotazioni al di sotto dei 3.824 punti. Per questo tipo di operatività lo stop loss potrebbe essere collocato a 3.852 punti, mentre l’obiettivo in area 3.790 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 3.780 punti con stop loss a zona 3.760 punti e obiettivo a 3.820 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short da 3.824 punti avrebbero stop loss a 3.852 punti e target a 3.790 punti.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online