Italia markets close in 2 hours 19 minutes
  • FTSE MIB

    26.620,36
    +591,47 (+2,27%)
     
  • Dow Jones

    34.297,73
    -66,77 (-0,19%)
     
  • Nasdaq

    13.539,29
    -315,83 (-2,28%)
     
  • Nikkei 225

    27.011,33
    -120,01 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    86,94
    +1,34 (+1,57%)
     
  • BTC-EUR

    33.990,24
    +1.375,84 (+4,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    882,23
    +61,64 (+7,51%)
     
  • Oro

    1.843,60
    -8,90 (-0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,1293
    -0,0013 (-0,11%)
     
  • S&P 500

    4.356,45
    -53,68 (-1,22%)
     
  • HANG SENG

    24.289,90
    +46,29 (+0,19%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.181,27
    +103,01 (+2,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8358
    -0,0010 (-0,12%)
     
  • EUR/CHF

    1,0379
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4195
    -0,0074 (-0,52%)
     

S&P 500: indice rompe i supporti di breve

·2 minuto per la lettura

Dopo essere state nuovamente respinte dalla soglia psicologica dei 4.700 punti e dalla trendline disegnata con i massimi del 30 agosto e 7 settembre 2021, le quotazioni dell’S&P 500 hanno accelerato le vendite. Il ribasso ha peggiorato la struttura grafica del principale indice di Borsa USA nel breve periodo che è sceso al di sotto della linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 13 maggio e 18 giugno 2021. Al momento, i corsi sembrano diretti verso la zona compresa tra i 4.580 punti e i 4.550 punti, dove passano rispettivamente il livello orizzontale lasciato in eredità dai top del 3 settembre 2021 e quello dinamico che unisce i minimi dell’1 e 4 ottobre 2021. Se i venditori dovessero portarsi anche al di sotto di tale intorno, si potrebbe assistere ad un’accelerazione delle vendite verso i 4.475 punti. Da questa zona comunque i compratori potrebbero riuscire a rimbalzare. Se invece il ribasso dovesse proseguire, l’uptrend in atto verrebbe messo sotto pressione, con il successivo obiettivo del listino USA che sarebbe localizzabile a 4.400 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie long dai 4.640 punti. Lo stop loss sarebbe posto a 4.520 punti, mentre il target a 4.600 punti. Per quanto invece riguarda l’operatività short, questa può essere valutata in caso di ritorno verso i 4.640 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.700 punti, mentre l’obiettivo a 4.550 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.550 punti con stop loss a 4.520 punti e obiettivo a 4.600 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 4.057,47 NLBNPIT12786 OPEN END

TURBO LONG 3.935,79 NLBNPIT12026 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.640 punti con stop loss a 4.700 punti e obiettivo a 4.550 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 5.312,57 NLBNPIT14GM6 OPEN END

TURBO SHORT 5.192,72 NLBNPIT146A6 OPEN END

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli