Italia markets close in 8 hours 30 minutes
  • FTSE MIB

    26.028,89
    +55,99 (+0,22%)
     
  • Dow Jones

    34.297,73
    -66,77 (-0,19%)
     
  • Nasdaq

    13.539,29
    -315,83 (-2,28%)
     
  • Nikkei 225

    27.011,33
    -120,01 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    85,69
    +0,09 (+0,11%)
     
  • BTC-EUR

    33.074,23
    +894,69 (+2,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    848,13
    +27,55 (+3,36%)
     
  • Oro

    1.844,60
    -7,90 (-0,43%)
     
  • EUR/USD

    1,1294
    -0,0011 (-0,10%)
     
  • S&P 500

    4.356,45
    -53,68 (-1,22%)
     
  • HANG SENG

    24.260,91
    +17,30 (+0,07%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.078,26
    +23,90 (+0,59%)
     
  • EUR/GBP

    0,8361
    -0,0007 (-0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0388
    +0,0013 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4218
    -0,0051 (-0,35%)
     

S&P 500: l’operatività dopo il meeting Fed

·2 minuto per la lettura

Le quotazioni dell’S&P 500 proseguono il movimento correttivo. Dopo essere stato nuovamente respinto dalla resistenza fornita dalla soglia psicologica dei 4.700 punti, il principale indice di Borsa statunitense ha effettuato la violazione della linea di tendenza ottenuta collegando i minimi del 13 maggio a quelli del 19 luglio 2021. Come evidenziato nella newsletter di ieri, la rottura di questo livello apre le porte ad una flessione più strutturata verso area 4.588 punti, dove passa il livello statico ereditato dai top del 26 ottobre 2021. Per le forze rialziste risulta importante che i corsi non violino l’area compresa tra i 4.550 e i 4.475 punti. Se ciò dovesse accadere, si potrebbe osservare un’accelerazione dapprima verso i 4.400 punti e successivamente verso i 4.315 punti. Nel caso in cui si dovesse verificare un allungo al di sotto dei 4.236 punti, la tendenza ascendente in atto verrebbe invalidata. Per i compratori, una rottura dei massimi del 13 dicembre rappresenterebbe un segnale positivo. In tal caso i corsi potrebbero essere trasportati verso i 4.750 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie long dai 4.590 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.530 punti, mentre il target a 4.700 punti. Per quanto riguarda l’operatività short, questa può essere valutata in caso di ritorno verso i 4.660 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile a 4.715 punti, mentre l’obiettivo a 4.650 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.590 punti con stop loss a 4.530 punti e obiettivo a 4.700 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 4.057,47 NLBNPIT12786 OPEN END

TURBO LONG 3.935,79 NLBNPIT12026 OPEN END

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.660 punti con stop loss a 4.715 punti e obiettivo a 4.590 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 5.312,57 NLBNPIT14GM6 OPEN END

TURBO SHORT 5.192,72 NLBNPIT146A6 OPEN END

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli