Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.338,50
    +1.711,78 (+3,67%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0100 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8694
    +0,0012 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4751
    +0,0088 (+0,60%)
     

S&P 500: l’operatività sui massimi assoluti

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Il rally dell’indice di Borsa USA S&P 500 continua senza sosta, con le quotazioni che hanno aggiornato nuovamente i massimi storici in scia dei conti del primo trimestre 2021 dei colossi finanziari. Con gli acquisti di ieri, i prezzi hanno di fatto annullato il modello di Hanging Man dello scorso 13 aprile. A questo punto, le quotazioni del principale listino statunitense potrebbero essere indirizzate verso i 4.200 punti, successiva zona psicologica dopo la rottura dei 4.100 punti. Per i venditori invece rimane importante osservare se la candela disegnata oggi verrà invalidata con una discesa al di sotto dei 4.130 punti: in tal caso si potrebbero aprire scenari di una correzione verso i 4.100 punti, zona di transito della linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 9 novembre 2020 e 8 gennaio 2021. Il movimento rimane decisamente positivo, e lo resterà fino a che non verrà effettuato il ritorno al di sotto della trendline menzionata prima a 4.069 punti. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long in caso di ritorno sul supporto di breve periodo a 4.150 punti. Lo stop loss sarebbe identificabile al di sotto dei 4.120 punti, mentre l’obiettivo a 4.200 punti. Al contrario l’operatività short è valutabile in caso di discesa dei corsi verso i 4.128 punti. Lo stop loss sarebbe quindi localizzato a 4.155 punti, mentre il target a 4.090 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 4.150 punti avrebbero stop loss a 4.120 punti e target a 4.200 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.200,0000 NLBNPIT10CX0 16/06/2021

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT10CY8 16/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.128 punti con stop loss a 4.155 punti e obiettivo a 4.090 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.500,0000 NLBNPIT10XB2 16/06/2021

TURBO SHORT 4.400,0000 NLBNPIT10XA4 16/06/2021

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online