Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,94 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,26 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,44 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,42 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    -0,08 (-0,12%)
     
  • BTC-EUR

    47.496,74
    -1.309,94 (-2,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,29 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +0,70 (+0,04%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,85 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8698
    +0,0015 (+0,18%)
     
  • EUR/CHF

    1,0952
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

S&P 500: momentum in calo su top assoluti

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Dopo aver segnato nuovi massimi storici, le quotazioni dell’S&P 500 hanno dato un segnale di incertezza dando vita a una barra giornaliera simile a un Hanging man. Interessante evidenziare come le ultime sedute abbiano messo in luce una progressiva diminuzione nei corpi delle candele, segnale che potrebbe indicare il raggiungimento di un massimo dal quale iniziare una correzione. Se dovesse avere effettivamente luogo questa flessione, l’obiettivo principale sarebbe individuabile a 4.085 punti, dove transita la linea di tendenza che unisce i massimi del 9 novembre 2020 e 8 gennaio 2021. Il movimento in atto rimane positivo, e lo resterà fino a che non verrà effettuato il ritorno al di sotto della trendline menzionata prima a 4.069 punti. Se tale intorno dovesse subire una rottura, i target sono localizzati sull’area di supporto compresa tra i 4.000 punti e i 3.975 punti, dove transitano il livello dinamico che unisce i top del 16 febbraio e 16 marzo 2021, quello disegnato con i minimi del 4 e 5 marzo 2021 e il sostegno orizzontale lasciato in eredità dai massimi del 15 marzo 2021. Si potrebbero valutare strategie di matrice long da 3.960 punti con stop loss individuabile a 3.935 punti e obiettivo sulla soglia psicologica dei 4.000 punti. Al contrario, l’operatività short è valutabile in caso di discesa dei corsi verso i 4.115 punti. Lo stop loss sarebbe quindi localizzato a 4.140 punti, mentre il target a 4.090 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 3.960 punti avrebbero stop loss a 3.935 punti e target a 4.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.200,0000 NLBNPIT10CX0 16/06/2021

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT10CY8 16/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 4.115 punti con stop loss a 4.140 punti e obiettivo a 4.090 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.500,0000 NLBNPIT10XB2 16/06/2021

TURBO SHORT 4.400,0000 NLBNPIT10XA4 16/06/2021

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online