Italia markets close in 2 hours 18 minutes
  • FTSE MIB

    24.472,75
    -127,60 (-0,52%)
     
  • Dow Jones

    33.677,27
    -68,13 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    13.996,10
    +146,10 (+1,05%)
     
  • Nikkei 225

    29.620,99
    -130,61 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    61,21
    +1,03 (+1,71%)
     
  • BTC-EUR

    53.977,97
    +977,75 (+1,84%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.389,05
    +95,06 (+7,35%)
     
  • Oro

    1.744,40
    -3,20 (-0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,1967
    +0,0013 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    4.141,59
    +13,60 (+0,33%)
     
  • HANG SENG

    28.900,83
    +403,58 (+1,42%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.970,62
    +3,63 (+0,09%)
     
  • EUR/GBP

    0,8696
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,1039
    +0,0042 (+0,39%)
     
  • EUR/CAD

    1,5040
    +0,0067 (+0,44%)
     

S&P 500, Nasdaq zavorrati da balzo rendimenti Treasuries

·2 minuto per la lettura
L'ingresso della Borsa di New York

(Reuters) - L'S&P 500 scivola dopo aver registrato ieri nuovi massimi di tutti i tempi, con un aumento dei rendimenti dei bond che ha alimentato nuovamente i timori di una crescita dell'inflazione e minato l'appetito per titoli ad alto potenziale di crescita.

L'indice tech Nasdaq cede l'1,7% dopo essere rimbalzato di oltre il 6% nelle ultime tre sessioni, mentre l'indice Dow Jones delle blue-chip si avvia ad archiviare la quinta giornata consecutiva su livelli record.

I principali indici di Wall Street sono impostati per registrare la migliore ottava delle ultime sei settimane dopo l'approvazione di una delle più ampie misure di stimolo per il Paese e alcuni dati che hanno consolidato la visione di un'economia sulla strada della ripresa.

Nelle ultime settimane il costante aumento dei rendimenti obbligazionari Usa ha alimentato i timori di un'improvvisa limitazione dello stimolo monetario, facendo pressione sugli indici azionari.

Il rendimento sul Treasuries decennale è tornato al di sopra di 1,60% per avvicinarsi ai massimi di un anno raggiunti la scorsa settimana.

Il sentiment dei consumatori statunitensi è migliorato oltre le attese a marzo toccando i massimi di un anno, secondo un sondaggio dell'Università del Michigan.

Alle 17,00 il Dow Jones Industrial Average è in rialzo di 144,59 punti, o lo 0,48%, a 32.641,33, l'S&P 500 cede 19,51 punti, o lo 0,48%, a 3.920,38, mentre il Nasdaq Composite perde 234,83 punti, o l'1,73%, a 13.166,97.

Il gruppo dei titoli più sensibili all'aumento dei rendimenti, come FACEBOOK APPLE, AMAZON, NETFLIX, GOOGLE, TESLA e MICROSOFT mostra ribassi tra l'1,4% e il 3,5%.

I settori tech, dei servizi di comunicazione e dei consumi discrezionali, che includono titoli ad alta capitalizzazione, registrano le più ampie flessioni nell'S&P.

Il comparto bancario balza di circa il 2%, mentre i comparti finanziario e industriale segnano nuovi record.

Ulta Beauty cede circa il 9,6% dopo che il retailer di cosmetica ha previsto ricavi annuali al di sotto delle stime, con la domanda per prodotti di make-up sotto pressione a causa delle estese politiche di lavoro da casa.

L'azienda ha inoltre nominato il presidente Dave Kimbell nuovo Ceo del gruppo.

Jd.Com, basato in Cina ma quotato a Wall Street, cede circa il 7% dopo che tre fonti hanno riferito che l'azienda è in trattative per acquistare parte o l'intera quota di partecipazione in Sinolink Securities, del valore di almeno 1,5 miliardi di dollari, dal suo principale azionista.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)